Top & Flop di Monopoli-Rieti

26.02.2020 22:59 di Adriano Fiorini   Vedi letture
© foto di Uff. Stampa Monopoli
Top & Flop di Monopoli-Rieti

Il Monopoli torna a vincere in casa dopo 6 gare, battendo per 1-0 un pur volitivo Rieti, centrando il gol-vittoria con Fella, nel corso dei minuti di recupero.

Buon ritmo in avvio di gara, con il Monopoli che cerca di fare la partita ed il Rieti che conserva un atteggiamento guardingo, per lunghi tratti del primo tempo. Al 26' Zampa si fa pericoloso dalle parti di Antonino con un calcio di punizione, ma già 5 minuti più avanti, il Rieiti rimane in dieci per il rosso che Zanchi rimedia, per doppia ammonizione. Il Monopoli prende a spingere in modo più convinto, Cuppone si mette in mostra con un paio di conclusioni, arrivando a colpire anche una traversa piena al 41' minuto, ma il primo tempo, si chiude comunque sul punteggio di parità.

Nella ripresa i pugliesi prendono in mano le redini del gioco sin da subito, il Rieti soffre tantissimo, ma stringe i denti, respingendo tutte le azioni offensive dei padroni di casa, seppure con qualche affanno. Donnaruma è di gran lunga l'uomo più pericoloso dei suoi. L'esterno suggerisce moltissimo per i compagni e conclude più volte a rete, ma non è sufficientemente fortunato. La porta di Merelli sembra stregata e proprio quando scorrono i titoli di coda, Fella, in campo dal 61' al posto di un non convincente Salvemini, trova una bella conclusione da fuori area, che permette al Monopoli di festeggiare la 17a vittoria stagionale ed ancor di più, può festeggiare il record di punti realizzati in un campionato professionistico.

Questi i Top ed i Flop della gara:

TOP

Donnarumma/Fella (Monopoli): il primo è da premiare per l'ottima prestazione, fatta di tanti guizzi sulla sinistra ed alcune conclusioni davvero pericolose, mentre il secondo, ha il gran merito di decidere una gara, entrando dalla panchina a mezz'ora dalla fine. DECISIVI

Kalombo (Rieti): il difensore classe '95 proprietà della Salernitana, si batte come un leone, prima sulla fascia destra, poi su quella di sinistra. Dalle sue parti, soffrono tutti. Un uomo sul quale Caneo può contare. MURO

FLOP

Salvemini (Monopoli): parte dall'inizio, ma sono davvero poche le occasioni in cui riesce a mettersi in mostra sino al momento del cambio. Per guadagnarsi attenzione, ci vuole più impegno. DELUDENTE

Zanchi (Rieti): lascia i compagni in dieci quando corre il 31' minuto. La seconda ammonizione, arrivata per un fallo lontano dalla porta, doveva evitarla. La situazione non è facile, certo, ma ci vuole comunque più testa. PRECIPITOSO