Top & Flop di Rieti-Ternana

24.08.2019 23:05 di Lorenzo Carini   Vedi letture
© foto di Valeria Debbia
Top & Flop di Rieti-Ternana

L'unica differenza rispetto a sei giorni fa è che la gara odierna non era valida per la Coppa Italia di Serie C, ma per la prima giornata del Girone C della terza serie: il risultato di 3-1, lo stesso rispetto allo scorso 18 agosto, ha premiato nuovamente la Ternana di mister Fabio Gallo che ha espugnato un "Centro d'Italia-Manlio Scopigno" vestito quasi completamente di rossoverde anche a causa dello sciopero indetto dagli ultrà del Rieti.

La compagine umbra non stecca all'esordio, continuando dunque nella striscia positiva cominciata sul finale della scorsa regular season: al momento, infatti, il bilancio è di due vittorie e sei pareggi nelle ultime otto gare disputate in Campionato. Per il Rieti, che ha dimostrato di saper giocare alla pari con gli avversari solo in certi frangenti e di non avere ancora la forza per reggere novanta minuti ad un livello medio-alto, si tratta di un debutto negativo che può essere visto anche come segnale d'allarme, non essendosi visti particolari miglioramenti rispetto alla scorsa uscita con la squadra di Gallo.

TOP
Abdoul Guiebre (Rieti)
: dal punto di vista fisico dimostra di avere qualcosa in più rispetto ai compagni, ma tatticamente non sembra ancora preparato al 100%. E' dai suoi piedi che, spesso, partono le azioni offensive del Rieti. E' l'unico della squadra a reggere gli avversari per tutto l'arco del match, Mariani se ne accorge e non lo toglie dal campo nemmeno a risultato "acquisito" per la Ternana, convinto che una sua giocata possa far la differenza anche allo scadere e diminuire quantomeno i gol di scarto. BRAVO

Guido Marilungo (Ternana): per la Serie C non può non essere considerato un valore aggiunto. Apre la stagione con una grandissima doppietta che gli regala fin da subito lo scettro di capocannoniere: chissà che questo non possa dargli un'ulteriore scossa in vista del prosieguo della stagione. Brilla più del compagno di reparto Ferrante, al quale va dato però merito di non aver mai mollato. DECISIVO

FLOP
Fabio Pegorin (Rieti)
: una squadra non irresistibile come il Rieti avrebbe bisogno di una certezza almeno tra i pali. L'ex estremo difensore della Sambenedettese incappa in una giornata storta: responsabilità gravissime sul primo gol, un po' meno sul secondo nel quale però avrebbe dovuto trovarsi sulla traiettoria della rovesciata di Russo. L'unica rete "innocua", per lui, è quella dell'1-3, nata da uno splendido contropiede di Paghera. INSICURO

Nessuno nella Ternana: in generale si è vista una buona Ternana al "Manlio Scopigno". Tutti i titolari, oltre ai subentrati nel secondo tempo, hanno dimostrato di aver capito alla grande le richieste del tecnico Fabio Gallo. "Chi ben comincia, è a metà dell'opera": una vittoria convincente lancia le "Fere" tra le grandi del Girone C, in attesa ovviamente dei responsi degli altri campi. BUONA GARA