Top & Flop di Viterbese-Catanzaro

14.04.2019 17:05 di Giacomo Principato   Vedi letture
Atanasov, TOP Viterbese
© foto di Federico Gaetano
Atanasov, TOP Viterbese

Un pirotecnico 2-2 carico di emozioni, reti e... cartellini prende corpo allo stadio 'Enrico Rocchi' tra Viterbese e Catanzaro che danno vita a un match infinito. Nel primo tempo la squadra di casa si approccia subito bene alla gara, eppure è una rete ospite di Fischnaller a spezzare l'equilibrio. L'esterno di Gaetano Auteri trova la rete con una punizione d'autore, una pennellata che sveglia i suoi e affonda i laziali. Ad aggravare la situazione degli uomini di Antonio Calabro ci pensa la doppia ammonizione guadagnata da Rinaldi che finisce anzitempo la sua partita scatenando il parapiglia tra spalti e campo. A beneficiare della situazione precaria, specie a livello psicologico, ci pensano i giallorossi che prima del termine colpiscono un palo con D'Ursi. Nella ripresa i gialloblu mettono maggior spirito e cercano l'episodio che possa pareggiare i conti. Se la rete non arriva, allora che si pareggi almeno il fronte degli uomini in campo: così è quando Maita si dimentica di essere già ammonito e trattiene un avversario. Catanzaro in 10. Ne approfitta la truppa di casa che mette apprensione nelle zone di Furlan, senza però aver fortuna. Al 69' una giocata dell'incontenibile Fischnaller diventa assist per D'Ursi che raddoppia a porta sguarnita e qualche minuto dopo sfiora il possibile tris. I laziali non si perdono però d'animo e con un assetto più offensivo cambiano le cose: Zerbin steso da Signorini già ammonito porta al secondo giallo per l'ex Ternana e al rigore per la Viterbese. Dal dischetto Polidori trova l'angolo e si va sull'1-2, tutto ciò sotto una pioggia scrosciante e un Catanzaro in nove. Antonio Calabro decide infine di osare e inserisce una punta, ciò nonostante il pareggio definitivo arriva dalla difesa. Su cross di Sparandeo svetta più in alto di tutti Atanasov in proiezione offensiva che fa 2-2 nel corso del primo minuto di recupero.

TOP

Živko Atanasov (Viterbese): quando si dice buttare il cuore oltre l'ostacolo, dalle parti di Viterbo si penserà al difensore bulgaro. Il classe '91 si traveste quest'oggi da attaccante e agguanta un pareggio nei minuti di recupero con un preciso colpo di testa che non lascia scampo a nessun avversario. Uno degli ultimi a mollare. BALUARDO

Manuel Fischnaller (Catanzaro): prima una punizione e poi un perfetto assist vincente, pomeriggio da protagonista per l'esterno offensivo di Gaetano Auteri. Il nativo di Bolzano dà l'ennesima riprova delle sue doti, come se ve ne fosse ancora bisogno. Modello da seguire per tutti. INCONTENIBILE

FLOP

Rinaldi (Viterbese): un'ingenuità non da lui. Quella doppia ammonizione nel corso del primo tempo limita pesantemente la prestazione dei suoi che avrebbero potuto rendere sicuramente meglio con l'apporto del proprio capitano. INGENUO

Maita e Signorini (Catanzaro): entrambi finiscono anzitempo sotto la doccia, fretta di tornare a casa? No di certo. Entrambi ingenui rimediano un espulsione, lasciando i propri compagni in nove in balia di un avversario mai domo. Gravi gli errori di entrambi gli uomini in maglia giallorossa, più pesante quello del numero 15 che concede il penalty ai padroni di casa. NERVOSI