Domenica a tutto derby in Lega Pro. Ternana e Sud Tirol occhio alle spalle

11.11.2011 13:00 di Daniele Mosconi   vedi letture
Domenica a tutto derby in Lega Pro. Ternana e Sud Tirol occhio alle spalle
TMW/TuttoC.com
© foto di Luigi Putignano/TuttoLegaPro.com

Il titolo dice tutto. Sarà una domenica dove i protagonisti saranno i derby. Ben tre nel girone A, mentre nel girone B, sarà solo uno (Cremonese-Feralpi Salò) e ci saranno match importantissimi, soprattutto guardando al mucchio selvaggio che c'è in vetta. Una incertezza che potrebbe regalarci una stagione indimenticabile.

Il Match della domenica:

Tra i tre derby che si giocheranno, quello più importante è sicuramente quel del "Giglio". La Spal continua a non avere quella continuità che cerca, mentre la Reggiana quest'anno sembra la brutta copia della bella squadra vista la scorsa stagione. Speriamo di vedere un gran bel derby, perchè le potenzialità ci sono tutte.

Gli altri derby:

Benevento-Avellino ritorna dopo qualche anno. I sanniti erano partiti benissimo, poi una flessione preoccupante non gli ha consentito di mantenere le aspettative della vigilia. Gli irpini sono ancora alla ricerca di una dimensione chiara in questo campionato. Troppi alti e bassi da queste due formazioni. Partita indecifrabile, anche se il Benevento giocando in casa ha i favori del pronostico. Una vittoria in un derby può sempre rinsaldare la fiducia nel gruppo agli ordini di Simonelli.

Chiudiamo con Foggia-Taranto. I rossoblù in due domeniche hanno rosicchiato ben 3 punti alla Ternana, tornando a fargli sentire il loro fiato sul collo. Certo allo "Zaccheria" li aspetterà un clima particolare, in quanto le due tifoserie non si amano. Il Taranto è stato costruito per un campionato di vertice, mentre il Foggia del nuovo corso Stringara ha dato prova di vivacità. Anche domenica scorsa, nella sconfitta di Carpi, i rossoneri hanno dimostrato di essere in salute.

Le altre della 12^ giornata:

Tra gli altri incontri, spicca sicuramente Como-Carpi. I lariani sono stati eliminati dalla coppa italia di categoria dal Lecco. Un pensiero in meno per Ramella. Però questa sconfitta è l'ennesima dimostrazione che questo Como sta vivendo un periodo difficile. Il Carpi ha vinto una partita importantissima contro il Foggia.

La capolista Ternana farà visita al Monza. Fere che hanno rallentato il loro ritmo, con due pareggi consecutivi dopo un filotto di cinque vittorie consecutive. Il test di Monza sulla carta non dovrebbe riservare parecchie sorprese, però si sa com'è il pallone. Quando pensi che sia tutto scontato, c'è sempre la sorpresa.

Sorrento-Lumezzane; Foligno-Tritium; Pisa-Pavia e Pro Vercelli-Viareggio, concludono questo girone.

Girone B:

Qui l'incertezza la fa da padrona. Ci sono la bellezza di 10 squadre in tre punti. Mai vista una cosa simile.

E' difficile anche dire quale potrebbe essere la partita della settimana in questo girone, perchè sono davvero tante, con l'imbarazzo della scelta. Davvero un campionato entusiasmante. Doveva essere un discorso tra due tre squadre, invece siamo qui a vivere qualcosa di completamente diverso.

Barletta-Pergocrema è un crocevia importante per la truppa di Brini. Reduci da quattro sconfitte consecutive, i ragazzi in maglia gialloblù hanno voglia di riscatto. Troveranno sulla loro strada un Barletta reduce da un punto nelle ultime tre partite.

Carrarese-Siracusa anche ad inizio campionato sarebbe stata una partita interessante. Aretusei pronti per un campionato di vertice, mentre i toscani erano accreditati come la mina vagante del campionato. Almeno su questo i pronostici non hanno sbagliato.

Il Frosinone, reduce da due sconfitte (compresa quella rocambolesca contro il Fondi in coppa), cercherà di riscattarsi fin da subito contro il Piacenza, in un remake della passata stagione in B.

Il capolista Sud Tirol del buon Giovanni Stroppa ospita l'Andria. Altra squadra che va sempre presa con le molle.

La Cremonese, reduce dal colpaccio di Frosinone, ha l'occasione di fare un tris di vittorie, affrontando la Feralpi Salò.


Lo Spezia attende il Prato, con la consapevolezza che il tempo passa e la classifica per quanto corta va subito ripresa prima che sia troppo tardi. La società ligure ha investito parecchi soldi e non si può proprio permettere un anno simile.

La giornata si chiude con: Bassano-Triestina, Trapani-Virtus Lanciano (incontro da tripla), per concludere con Latina-Portogruaro.


2^ Divisione:

Il Casale ha messo la freccia ai danni del Treviso. I nerostellati sono stati costruiti per vincere il campionato, mentre i veneti sono una piacevole sorpresa di questo campionato. Se tengono questo ritmo sarà una sfida avvincente.

Intanto la squadra trevigiana affronterà in casa il redivivo Lecco.
La squadra di Pellegrino domenica scorsa si è sbloccata vincendo contro il Santarcangelo. Mercoledì si è preso anche la briga di eliminare i cugini del Como (circa 800 persone in tribuna, in una partita infrasettimanale alle 14:30). Sulla carta il Treviso ci pare favoritissimo, però è anche vero che sono reduci da due pareggi consecutivi.

Casale impegnato in uno scontro casalingo contro il Savona. I liguri settimana scorsa non hanno giocato per i vari problemi che hanno colpito la regione. Senza dimenticare che 72 ore dopo si torna in campo per il turno infrasettimanale. Dosare le forze, però tenendo ben saldo il timone.

L'Alessandria pare aver imbroccato la strada giusta. La vittoria di domenica in campionato ha ridato nuovamente fiducia ad una squadra che ormai era in balia delle sue paure. In casa contro il Poggibonsi ci può essere la svolta.

La partita più importante si gioca al "Martelli". Un Mantova uscito a testa alta da Casale, aspetta l'arrivo del Rimini. Romagnoli in serie utile da sette partite.

Il Cuneo, terza forza del campionato, andrà sul campo del Renate. La squadra di Magoni è uscita tra gli applausi dei dirigenti del Rimini, quindi per la squadra di Rossi sarà una domenica non semplice.

Chiudono: Bellaria-Pro Patria, Sambonifacese-Santarcangelo, Borgo a Buggiano-Giacomense, Virtus Entella-Valenzana e San Marino-Montichiari.

Girone B:

Torna in campo il Perugia e riposa la Paganese. La squadra di Grassadonia potrà preparare al meglio la sfida infrasettimanale contro il Campobasso. Umbri scavalcati dall'Aquila in testa alla classifica (abruzzesi che ancora devono osservare il loro turno di riposo). La squadra di Battistini tornerà giocando contro l'Ebolitana. Giacomarro è tipo da fare scherzetti, ne sa qualcosa la Paganese bloccata sullo 0-0 al "Dirceu" con rigore sbagliato da Luca Orlando.

Il Catanzaro andrà alla volta di Isola Liri con l'intenzione di vincere per continuare a volare alto.
La Vigor Lamezia, sconfitta per la prima volta domenica scorsa contro l'Aprilia, vorrà riscattarsi fin da subito. Avversario di domenica tra le mura amiche è il Giulianova.
Derby tra Arzanese e Aversa Normanna. Attacco asfittico per gli ospiti con solo 8 reti segnate finora.

Il Campobasso andrà a Melfi. La situazione a livello societario per i rossoblù è molto particolare. La società continua a smentire i dissapori. Fino a quando?

Il Fano, in netta ripresa nelle ultime settimane, andrà a Chieti. Trasferta difficile per i marchigiani, però nulla è impossibile.

L'Aquila sarà ospite del Neapolis. Trasferta che potrebbe nascondere parecchie insidie.

Fondi impegnato al "Purificato" contro il Celano. Ospiti ancora alla ricerca del loro primo punto fuori casa. Mentre i rossoblù agli ordini di Parisella sono rinfrancati dalla vittoria di coppa contro il Frosinone. Una vittoria di prestigio che potrebbe ridare spinta alla squadra.
Gavorrano-Aprilia e Vibonese-Milazzo le altre partite della giornata.