IL GIORNO DEL GIUDIZIO. PICERNO E BITONTO SI GIOCANO TUTTO. ANCORA NESSUNA DATA PER I CALENDARI. E LA STAGIONE? A TRAPANI SI PARLA DI FUTURO. PADOVA E SAMB LE PIÙ INTRIGANTI

11.09.2020 00:00 di Luca Bargellini Twitter:    Vedi letture
IL GIORNO DEL GIUDIZIO. PICERNO E BITONTO SI GIOCANO TUTTO. ANCORA NESSUNA DATA PER I CALENDARI. E LA STAGIONE? A TRAPANI SI PARLA DI FUTURO. PADOVA E SAMB LE PIÙ INTRIGANTI

Con il calcio non si può star mai tranquilli. Che sia Serie A, B o C. Che si parli di una semplice partita, di calciomercato oppure di giustizia sportiva. E così, anche questa stagione di Lega Pro, inizierà all'insegna dei tribunali.
In ballo, com'è noto a tutti, c'è il destino di Picerno e Bitonto, invischiate in un brutto caso di combine risalente ad un match del maggio 2019 quando entrambe militavano un Serie D. Una gara che ha permesso ai lucani di centrare la prima storica promozione in Serie C e che oggi potrebbe costarle proprio il medesimo palcoscenico.
Dico oggi perché nelle 24 che sono appena iniziate verranno presi i esami gli appelli che le due società hanno presentato alla FIGC a seguito della sentenza di primo grado che, in sintesi, le estrometteva dalla terza serie edizione 2020/2021.

FORMA E SOSTANZA - C'è, dunque, grande attesa per sapere quali saranno le decisioni della Corte Federale d'Appello. Sia per la forma che per la sostanza poiché, come vi abbiamo raccontato già sette giorni fa, qualora da una sanzione si passasse all'estromissione dal campionato dei due soggetti in questione l'orizzonte dell’intero campionato cambierebbe e non di poco. Soprattutto per la sostituzione del Picerno (per il Bitonto c'è il Foggia in attesa): dalla riammissione del Rende (Bisceglie e Rieti altre due spettatrici molto interessate) bisognerebbe passare alla compilazione di una graduatoria per i ripescaggi che rimetterebbe in gioco anche società di altri gironi.

MISTER X & LADY Y - Tutta questa situazione, poi, si rifletterà inevitabilmente sulla compilazione dei calendari per la prossima stagione (che dovrebbe iniziare il prossimo 27 settembre). La data del 10 (ieri) è già evidentemente saltata e ancora non ce n'è una ufficiale trapelata dagli uffici della Lega. L'idea principale degli uomini di Francesco Ghirelli, però, sembrerebbe essere ancora quella di un sorteggio con tutte e sessanta le partecipanti già definite (magari sul finire della prossima settimana?) e senza nessun Mister X e Lady Y. Più semplice riuscirci se la sentenza di oggi ricalcherà le linee guida del primo grado. Praticamente impossibile in caso opposto.

C'È ANCHE IL CALCIOMERCATO - In tutto questo scambio di documenti e carte bollate non ci si deve dimenticare del mercato. Ovviamente ancora è presto per stilare griglie di partenza dei gironi (quali?) o valutare il peso specifico delle varie squadre, ma ce ne sono due che incuriosiscono: Padova e Sambenedettese.
I biancoscudati di Andrea Mandorlini hanno finora fatto un mercato basato sull'esperienza. Paponi, Jefferson, Della Latta, Kresic e Valentini sono tutti calciatori che conoscono bene il campionato e cosa serve per una stagione di alto profilo. Il fatto che tre su cinque fra loro siano arrivati da svincolati dà ancora più valore all'operato della dirigenza veneta.
La nuova Samb di Domenico Serafino non nasconde, invece, la sua anima argentina. Maxi Lopez, Lescano e Chacon, solo per citarne alcuni, sono alfieri albicelesti della formazione allenata da Paolo Montero che, per adesso ancora solo sulla carta, promette spettacolo. Una ricetta, quella portata avanti al 'Riviera delle Palme', che non è nuova nel nostro calcio e che nel Catania di Gomez, Bergessio, Izco, Barrientos e Pablo Ledesma dimostrò in Serie A come si possa traslare con successo in un altro Continente il calcio sudamericano.

TRAPANI LAST DANCE? - Conclusione, giusto per non perdere l'abitudine, delle vicissitudini societarie del Trapani di Fabio Petroni. La piazza è in fermento, con l'intenzione attraverso un comitato di tifosi e imprenditori, di prendersi la maggioranza delle quote del club. L'apertura dell'attuale proprietà c'è stata ma le cifre non collimano. E non è un aspetto positivo anche perché mancano 24 giorni alla fine del mercato e la casella degli acquisti è ancora desolatamente vuota.

SEGUI LA PAGINA INSTAGRAM DI TUTTOC.COM