La Serie C unita a fianco di Ghirelli contro il 'caro energia'. Lo Stato deve dare il suo contributo, ma accadrà davvero?

16.09.2022 00:00 di Luca Bargellini Twitter:    vedi letture
La Serie C unita a fianco di Ghirelli contro il 'caro energia'. Lo Stato deve dare il suo contributo, ma accadrà davvero?

Il calcio è passione, appartenenza, emozioni e legami di sangue, ma è anche (e soprattutto nel 21° secolo) business. Ed è su queste basi che nelle ultime ore stiamo assistendo ad una vera e propria sollevazione popolare del mondo della Serie C. Dopo la forte presa di posizione del presidente Francesco Ghirelli in merito ai rincari che in questi mesi hanno colpito anche le società di calcio, alla pari di qualsiasi altro settore produttivo del nostro Paese, tutte e 60 le società del campionato cadetto si sono schierate a fianco del loro numero uno (non una cosa da poco se paragonato con il recente  passato).

Se per i club multimilioniari una bolletta di luce o gas rincarata del 400% può essere un problema relativo, lo stesso non si può dire per quelli della terza serie. Dove anche un ostacolo così "banale" diventa quasi insormontabile, al punto tale mettere in dubbio la prosecuzione della normale attività.

Oggi, come non mai, serve il supporto dello Stato anche per le società sportive (siano essere calcistiche o appartenenti ad altre federazioni, sia chiaro!) per cercare di uscire da questo momento. Ma è una mera speranza che ciò accada o è una possibilità concreta? Vedendo come nel recente passato in quel di Roma si sono disinteressati del presente e del futuro economico del pallone viene da pensare di no. E personalmente neanche la tornata elettorale mi da particolare speranza perché questo tema si tramuterebbe nel più classico degli spot acchiappavoti.

Vorrei essere decisamente più ottimista sul tema, scrivendo di come tutto questo orizzonte di problemi possa essere facilmente cancellabile dagli occhi di tutti noi, ma non sarebbe ciò che penso. In fondo quanto sono durati gli aiuti post Pandemia? Poco o niente, con alcune promesse che sono state presto disattese.

"A pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca" diceva qualcuno. Quanto vorrei che questo adagio fosse sbagliato.