SPAZIO ALLA COVISOC. A LEI LA DECISIONE FINALE SU CHI RIMARRA' FUORI DAL CAMPIONATO. CAOS SERIE B: PALERMO E TRAPANI TREMANO. RIAMMISSIONI E RIPESCAGGIO POSSONO CAMBIARE TUTTO. ECCO I CLUB PROTAGONISTI

01.07.2019 00:00 di Luca Bargellini Twitter:    Vedi letture
SPAZIO ALLA COVISOC. A LEI LA DECISIONE FINALE SU CHI RIMARRA' FUORI DAL CAMPIONATO. CAOS SERIE B: PALERMO E TRAPANI TREMANO. RIAMMISSIONI E RIPESCAGGIO POSSONO CAMBIARE TUTTO. ECCO I CLUB PROTAGONISTI

Il 24 giugno scorso è stato un giorno complicato per la terza serie. Anche se meno rispetto al passato, ma anche quest'anno il giorno dedicato alle iscrizioni ha riservato sorprese. Amare. Cinque squadre sono, in attesa del pronunciamento della Covisoc atteso per venerdì 5, già oltre l'orlo del precipizio. Albissola, Arzachena, Lucchese, Foggia e Siracusa sono da considerarsi fuori dalla prossima Lega Pro.

Come detto prima, però, il primo pronunciamento ufficiale in merito lo avremo solo sul finire di questa settimana grazie alla Covisoc, ovvero l'ente preposto a controllare la documentazione dei vari club. Per nessuna delle società sembrano esserci margini per un clamoroso rientro, con l'Albissola che, unica nel gruppo saluterà il professionismo da club completamente sano e costretto all'addio solamente da una questione di impianti. Un rammarico enorme per la Lega Pro, questo, perché con il club ligure se ne va anche un imprenditore del calibro di Gian Piero Colla. Tutt'altro che un signor nessuno per chi conosce un minimo i piani alti dell'industria italiana.

Occhi puntati, dunque, sul 5 e sul pronunciamento della Covisoc, ma non solo in Serie C. La stessa cosa accadrà in B con il Palermo nel ruolo del paziente in fin di vita e il Trapani in quelli del lungodegente in terapia intensiva. Per i rosanero, stando a quanto emerso finora, le speranze di una clamorosa salvezza sono ridotte ad una percentuale molto molto bassa, mentre per il club di Heller qualche dubbio in più sussiste, anche se l'assenza di alcuni timbri sui documenti depositati in lega hanno ricordato a molti quanto avvenuto a Bari dodici mesi fa esatti.

Qualora entrambe le società siciliane dovessero essere estromesse dalla stagione 2019/2020 a prendere il loro posto in B saranno Venezia e Padova, club, questi, che hanno già preparato tutta la documentazione necessaria per la riammissione in cadetteria.

A quel punto, però, per quanto riguarda la Lega Pro salirebbe da cinque a sette il numero di club necessari per il completamento degli organici. Sette società che entro la stessa data del 5 luglio dovranno presentare tutto quello che serve per riammissione e ripescaggio. Fra le retrocesse dell'ultima stagione Virtus Verona, Alma Juventus Fano e Bisceglie dovrebbero prendere il posto di Albissola, Lucchese e Siracusa, mentre gli slot di Arzachena e Foggia, due società che hanno presentato domanda d'iscrizione ma incompleta, lascerebbero il posto ad altrettante società ripescate come Audace Cerignola e Modena. La possibile necessità di sostituire anche Venezia e Padova lascia invece spazio alla speranza di Paganese, ultima delle retrocesse ancora fuori dal conteggio, e Reggio Audace fra le società ripescabili in Serie D.

Un vero e proprio stravolgimento di fronte. L'ennesimo per un campionato senza mai pace. Ma almeno adesso la sensazione è che vi siano più certezze sotto ogni punto di vista. Il mese di luglio inizia alla grande. Speriamo solo che finisca meglio.