INTERVISTA TC - Ag. Marotta: "Tante chiamate ma vuole solo Vicenza"

09.12.2019 17:00 di Sebastian Donzella Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
INTERVISTA TC - Ag. Marotta: "Tante chiamate ma vuole solo Vicenza"

Alessandro Marotta, dopo la gran doppietta di ieri contro la Feralpisalò, ha permesso al Vicenza di vincere il titolo di campione d'inverno. TuttoC.com ha intervistato il suo agente, Vincenzo Pisacane, per capirne di più sul bomber biancorosso.

Sette reti, due ieri, una bellissima. Si è ripreso alla grande dopo la parentesi siciliana.
"Alessandro è un grandissimo professionista: è come il buon vino, più andrà avanti e più sarà buono. Ha sempre disputato ottime stagioni, è sempre andato in doppia cifra. Purtroppo solo al Catania c'è stato un ridimensionamento. Sono contento di quello che sta facendo, si sta riprendendo dopo un anno poco positivo per una serie di fattori che non c'entrano, comunque, con la piazza etnea". 

Arriva il mercato di gennaio. Le sirene già cantano?
"In tanti hanno chiamato ma lui vuole restare a Vicenza per vincere il campionato. E poi è stata davvero una guerra portarlo lì: il diesse Magalini è stato un cane da presa, impressionante, un Cannavaro dei tempi belli, lo ha voluto intensamente. Quindi dopo la grande fatica fatta per poter vestire il biancorosso, direi che non è il caso di farne altre per andare via".

Questo Vicenza è da B?
"E' ancora presto per parlare di promozione, questi discorsi si fanno a marzo. Ho visto squadre perdere il campionato con 10 punti di vantaggio. Prematuro far previsioni adesso".

Passiamo al Sud. Il Bari sembra interessato al fantasista Amato Ciciretti, grazie alla presidenza in comune col Napoli.
"Ciciretti non andrà assolutamente in Lega Pro".

Chiusura con Daniele Celiento, difensore goleador. Anche se il Catanzaro zoppica.
"Non c'entra niente con la categoria, lo dico da anni. Dovrebbe giocare almeno in Serie B. E' giovane ed è molto forte: credo che il Pescara si sia sbagliato a non dargli la possibilità di giocarsela in cadetteria. Per quanto riguarda le Aquile, stanno pagando un girone di ferro, il più forte dei tre in chiave promozione. Ma la società è seria ed è formata da gente seria, col tempo riuscirà a ottenere ciò che vuole".