INTERVISTA TC - Au Triestina: "I presidenti devono essere tutelati"

03.04.2020 20:30 di Raffaella Bon   Vedi letture
Mauro Milanese
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Mauro Milanese

L'amministratore unico della Triestina Mauro Milanese commenta ai microfoni di TuttoC.com l'esito dell'assemblea dei club di Lega Pro tenutasi oggi in videoconferenza: "È stata una bella assemblea, con tutte le società presenti insieme al presidente Ghirelli. È stato chiesto di sospendere i campionati a causa della pandemia in corso, per motivi etici e sanitari. Oggi la Protezione Civile ha dichiarato che probabilmente fino al 1 maggio dovremmo stare in casa, come possiamo pensare di spostarci per fare trasferte tra alberghi ed autogrill, sarebbe molto rischioso”.

Quali proposte sono state avanzate?
“Le proposte sono state tante e tutte basate sulla sostenibilità delle società. In primis devono essere sbloccate le fideiussioni e poi pensare alle riforme necessarie per tutelare le società di C. Se si fermano gli altri sport è giusto farlo anche noi, per il bene delle società. I presidenti devono essere tutelati, ogni anno spendono mediamente 2ml di euro”.

Si tornerà a giocare?
“Noi abbiamo chiesto a gran voce di non farlo. Non è colpa di nessuno: giocatori, dirigenti e presidenti se è scoppiato questo virus. Non sta a noi decidere però ma alla Lega con Consiglio Federale".

Come valuta il campionato della Triestina?
“Eravamo in ripresa, a gennaio abbiamo fatto un mercato importante e volevamo raggiungere bene i play off ma ora è inutile parlarne. Siamo tutti a rischio e dobbiamo pensare alla salute".