INTERVISTA TC - Bucchi: "Perugia, Caserta è l'allenatore giusto"

21.10.2020 10:30 di Raffaella Bon   Vedi letture
INTERVISTA TC - Bucchi: "Perugia, Caserta è l'allenatore giusto"
TMW/TuttoC.com
© foto di Federico Gaetano

Protagonista sia in campo che in panchina, in epoche diverse, con il Perugia per Cristian Bucchi. L'ex centravanti ed allenatore, ai microfoni di TuttoC.com, ha analizzato il momento della formazione umbra che ha avuto qualche problema dopo la retrocessione in Serie C.

Come giudica la partenza del Perugia?
"Non è stata sicuramente eccezionale, non è mai facile quando sei retrocesso. Dal Perugia ci si aspettano grandi cose e la vittoria, non è facile con tante pressione e quando cambi radicalmente la squadra".

Cosa non sta funzionando?
"Il Perugia ha finito il suo campionato ad agosto, è partita in ritardo rispetto alle altre ed in un clima non dei migliori. Il Perugia si trova a giocare in Lega Pro dopo tanti anni in Serie B lottando anche per i playoff, la retrocessione ha lasciato delle scorie pesante".

Comotto ha ribadito la fiducia a Fabio Caserta.
"Le parole di Comotto sono sicuramente sincere, un dirigente quando si espone ci mette la faccia. Sono passate cinque partite e sarebbe follia pura cambiare l'allenatore che è anche arrivato da pochissimo. Caserta è un ottimo allenatore, lo ha dimostrato con la Juve Stabia anche lo scorso anno. E' la guida giusta per questa squadra".

Oggi l'impegno con il Legnago.
"Oggi è una partita difficile perchè il Legnago è la scheggia impazzita, il Perugia deve trovare la quadratura. Poco conta il bel gioco, conta la praticità e far punti. Le vittoria danno serenità e convinzione, vedremo un ottimo Perugia".

Trapani e Siena falliti, il Livorno con un futuro incerto. Cosa succede in C?
"In Serie C succede quello che purtroppo è successo per troppi anni. Bisogna capire le esigenze della società dal punto di vista della tassazione, si può andare incontro alla Lega Pro con delle riforme importanti. Se si vuole salvare la categoria qualcosa bisogna fare in ambito economico e mettere delle regole ferree per avere tutti i requisiti giusti".