INTERVISTA TC - Dg Pontedera: "Noi e l'Albinoleffe, due realtà simili"

03.05.2021 14:30 di Raffaella Bon   Vedi letture
INTERVISTA TC - Dg Pontedera: "Noi e l'Albinoleffe, due realtà simili"
TMW/TuttoC.com

Paolo Giovannini, direttore generale del Pontedera, è intervenuto ai microfoni di TuttoC.com per analizzare la stagione dei granata e tracciare un bilancio delle altre squadre toscane impegnate in Serie C.

Direttore, è stato raggiunto il punto più basso delle toscane?
"Quattro retrocesse nella stessa stagione non era mai accaduto, dispiace perché sono arrivate tutte in modo netto senza passare dai playout. C'è un po’ di tristezza perché ci si conosce tutti".

Grosseto e Pontedera sono l'altra faccia della medaglia.
"Ci tenevamo tantissimo a fare bene, volevamo cancellare le ultime due stagioni nelle quali non eravamo arrivati ai playoff, la prima per il piazzamento, la seconda per scelta. Nel corso del campionato abbiamo dimostrato grande coesione ed unione di intenti, del resto siamo insieme da molto e anche con i nuovi soci, che hanno preso parte al rinnovamento di luglio, ci si conosceva da tempo. Il Grosseto ha fatto una cosa eccezionale, sposando una politica orientata ai giovani così come noi. Ha giocato con pochi over che provenivano da categorie inferiori e la C non l'avevano mai fatta, dimostrando che con senso di appartenenza da parte di giocatori e allenatore, si possono superare anche i valori tecnici".

Nei playoff giocherete contro l'Albinoleffe
"Una squadra che conosciamo bene perché l'abbiamo affrontata spesso. Pontedera e Albinoleffe sono due realtà che si assomigliano, anche se loro hanno qualcosa in più di noi. Giocano con tre under e ammiro molto il loro direttore, sono persone serene ed ospitali. Noi cercheremo di rendergli la vita difficile, li abbiamo incontrati un paio di settimane fa, è stata una partita dai due volti ma stavolta il pareggio non ci basterà e il mister proverà a fare qualcosa di diverso".

In rosa avete giovani pronti per il salto in B?
"Molti sono pronti ma vorrei che rimanessero qui. Milani si è messo in evidenza, è di proprietà dell'Empoli, Parodi è rientrato ieri in campo, sono felice per lui perché contiamo parecchio su di lui e sono convinto che sarà un bel tassello futuro per il Pontedera".

Il suo futuro?
"Ho rinnovato il contratto qualche mese fa, in occasione della gara con la Lucchese. Non mi vedo lontano da Pontedera, ho firmato un contratto lungo e il mio obiettivo è quello di fare il massimo in questa società che da nove anni è tra i professionisti. Porterò avanti il mio impegno a Pontedera, cercando di mantenere sempre la categoria. Non sarà facile ma ci proveremo con tutte le forze".