INTERVISTA TC - DS AlbinoLeffe: "I playoff un grande risultato"

04.05.2021 18:00 di Raffaella Bon   Vedi letture
INTERVISTA TC - DS AlbinoLeffe: "I playoff un grande risultato"
TMW/TuttoC.com
© foto di Federico De Luca

Simone Giacchetta, direttore sportivo dell'AlbinoLeffe, parla a TuttoC.com della stagione dei lombardi conclusasi con la conquista di un posto ai playoff: "È un risultato positivo, un attestato di buon lavoro da parte di tutti. Esserci arrivati nonostante le difficoltà e con un gruppo giovane è un grande traguardo”.

Cosa l'è piaciuto di più della sua squadra?

“La squadra è stata molto seria, ha seguito le indicazioni in un momento particolare e si è messa a disposizione del tecnico che ha potuto sviluppare il buon materiale”.

A inizio anno pensavate di fare così bene?

“Rispetto alle altre abbiamo una rosa ridotta e la nostra partenza è stata negativa, col tempo abbiamo dimostrato la voglia di emergere e siamo cresciuti col passare delle giornate. Per noi è stata una bella soddisfazione, anche perché siamo stati la società ad aver dato più minutaggio a giovani di proprietà o formati nel nostro settore giovanile. È un motivo di orgoglio che ci deve appartenere, è importante per una realtà come la nostra. Nel contesto del calcio italiano e della Lega Pro, l'AlbinoLeffe è una molecola particolare. Questi risultati danno significato ai grandissimi sacrifici della proprietà”.

Tra le vostre fila il capocannoniere del Girone A: Jacopo Manconi.

“Un'altra ciliegina di questa stagione. Ci abbiamo puntato forte, anche se il curriculum non parla di un bomber affermato. Lo conoscevo da diverso tempo, insieme all'allenatore abbiamo condiviso la scelta di farlo giocare da attaccante centrale e siamo stati premiati. Jacopo ha creduto fortemente nell'AlbinoLeffe, si è messo a disposizione con grande umiltà. Il titolo di capocannoniere è un regalo reciproco tra lui, società e squadra”

Adesso i playoff. Il suo pensiero?

“Sono turni particolari dall'alto livello. Affrontiamo il Pontedera, un avversario che non muore mai e ci crede sempre. Un peccato sfidarci adesso, sarebbe stato meglio farlo avanti. Come sempre, vinca il migliore”.