INTERVISTA TC - Ds Imolese: "Giocare contro il Genoa sarà straordinario"

16.08.2019 15:50 di Sebastian Donzella Twitter:    Vedi letture
© foto di Sinisa Erakovic/Foto Olimpia
INTERVISTA TC - Ds Imolese: "Giocare contro il Genoa sarà straordinario"

Non capita tutti i giorni di giocare contro un club di Serie A. L'Imolese questa sera lo farà, nella gara valida per il terzo turno di Coppa Italia. Avversario di prestigio, il Genoa. Con Filippo Ghinassi, direttore del team di Imola, che a TuttoC.com presenta così il match.

Stasera partita dei sogni. Non sarà al Ferraris ma di fronte ci sarà comunque il Genoa. Che match sarà?
"È sicuramente qualcosa di straordinario per noi, il Genoa non ha bisogno di presentazioni: è la squadra più antica d’Italia, un Club secondo a nessuno per prestigio e fascino. Loro sono una squadra di serie A che ha fatto un mercato importante, siamo consapevoli che ci sono due categorie di differenza ma scenderemo in campo per fare la nostra partita".

Quante possibilità avete di passare il turno?
"La differenza di valori fra le due squadre esiste, come detto ci sono due categorie di differenza, detto questo, questa partita per noi rappresenta comunque una grande occasione di confronto. Sarà un importante esperienza di crescita indipendentemente dal risultato finale. Faremo il massimo ma il Genoa sulla carta è molto favorito".

Curiosamente non avete ancora vinto una partita in Coppa. Ma siete freddissimi dal dischetto. Sambenedettese e Juve Stabia lo sanno bene...
"Siamo stati freddi dal dischetto ma abbiamo anche fatto ottime prestazioni, che è la cosa più importante. Queste vittorie oltre al prestigio, ci hanno dato la possibilità di giocare partite vere in questa prima parte di stagione: gare ufficiali e non amichevoli. La squadra sta crescendo, la mano di Mister Coppitelli si vede, questo è ciò che conta".

Tra meno di 10 giorni inizia il campionato. Non avete paura di essere distratti dalla Coppa?
"Mancano dieci giorni all’esordio, avremo tutto il tempo per ricaricare le energie fisiche e mentali. Credo che questa esperienza storica per il nostro Club (mai passati due turni in passato in Coppa Italia), ci aiuterà ad arrivare più pronti all’esordio in campionato".