INTERVISTA TC - Ds J. Stabia: “Ripartiti da 0, il Pres ha saputo spronarci”

27.12.2020 15:00 di Sebastian Donzella Twitter:    Vedi letture
INTERVISTA TC - Ds J. Stabia: “Ripartiti da 0, il Pres ha saputo spronarci”
TMW/TuttoC.com

Un nono posto (ma con una gara da recuperare) che al momento garantirebbe l'accesso ai playoff. La Juve Stabia è ripartita con convinzione dopo la retrocessione e il cambio di proprietà. TuttoC.com, in questa pausa invernale, ha intervistato il direttore sportivo delle Vespe, Filippo Ghinassi.

Dopo la favola Imolese è arrivata la chiamata della Juve Stabia. Un bilancio di questa prima parte di stagione? 
“Sono soddisfatto di quanto fatto finora. In estate, dopo la retrocessione, a Castellammare è cambiato tutto: proprietà, presidenza, direzione sportiva, guida tecnica ed il 90% dei calciatori. Siamo dovuti ripartire da zero, una vera e propria rifondazione.
Non è mai facile quando è tutto nuovo, ma siamo in linea con gli obiettivi. Grazie ai fratelli Langella la Juve Stabia è rimasta a buoni livelli. A riguardo mi hanno gratificato le parole del Presidente che in settimana ha espresso soddisfazione per il lavoro svolto”.

Patron Langella aveva chiesto alla squadra di vincere 5 partite consecutive, in settimana ha dichiarato che l’obiettivo sono i playoff.

“Il Presidente ha voluto spronarci tutti e devo dire che è riuscito nell’intento, perché successivamente abbiamo vinto la gara col Potenza e pareggiato su un campo difficilissimo come Catanzaro. Come dichiarato dallo stesso Langella, l’obiettivo restano i playoff, ma non ci precludiamo nulla, giochiamo ogni partita per vincere”.

Per la panchina quest’estate ha scelto di puntare su un mister dal passato importante ma in cerca di rilancio come Pasquale Padalino.

“Le motivazioni del mister, oltre alle sue indubbie qualità come tecnico, sono state sicuramente un elemento decisivo nella scelta. La rosa completamente rivoluzionata ha inciso prima di tutto sul suo lavoro. Il mister sta facendo un ottimo lavoro, la squadra ha un l’identità e gioca un buon calcio, molto propositivo, che tutti stanno apprezzando”.

Gennaio tempo di mercato. Come vi muoverete?

“Riteniamo che il nostro gruppo abbia dei valori. Abbiamo fiducia nei ragazzi e siamo convinti che la squadra abbia dei margini di crescita importanti visto che, come già accennato, si tratta di una squadra completamente rinnovata. Detto questo siamo vigili sul mercato e se dovesse capitare qualche opportunità per migliorare la squadra ci faremo trovare pronti”.

Che tipo di girone state vivendo?

“Il girone C quest’anno presenta valori veramente altissimi. Un girone tosto e difficile per quanto affascinante e stimolante. Il Bari sta facendo il suo campionato, ha solo la sfortuna di aver incontrato sul suo cammino una Ternana che al momento sta disputando una stagione veramente importante. È un campionato avvincente che ritengo aperto a tutti gli scenari: la Ternana potrebbe reggere alla distanza trasformando la stagione in una cavalcata trionfale, come fece la Reggina lo scorso anno o la Juve Stabia la stagione precedente, ma anche cedere terreno ed accusare psicologicamente un eventuale riavvicinamento del Bari. In questi anni si è visto di tutto, il torneo è ancora apertissimo”.