INTERVISTA TC - Grillo: "Triestina sarà dura. Occhio alla panchina"

04.07.2020 23:30 di Raffaella Bon   Vedi letture
INTERVISTA TC - Grillo: "Triestina sarà dura. Occhio alla panchina"

Simone Grillo, ex centrocampista, tra le altre, di Pro Vercelli, Potenza e Vibonese, che ora ha intrapreso la nuova carriera di direttore sportivo, ha parlato in esclusiva per i microfoni di TuttoC.com della sfida fra Sudtirol e Triestina, vista la sua vicinanza al club alabardato.

Domani che partita sarà?
"Per conto mio tiferò per la famiglia Triestina. Ma so già che sarà una partita dura, contro una squadra molto quadrata che va presa con le molle e che negli ultimi 2-3 anni ha fatto grandi cose".

Cosa bisogna temere del Sudtirol?
"Rispetto sì, paura no, ovviamente. Dopo tutti questi mesi di inattività tornare in campo sarà un'incognita sia per noi che per loro. Test attendibili non ne abbiamo potuti fare e loro nemmeno. In questo momento tecnica e tattica contano poco, e lo dico da ex calciatore. Conterà stare concentrati il più possibile: attaccare la spina con il caldo in sfide da dentro o fuori è difficile".

Si parte con lo svantaggio della classifica.
"Dover vincere in 90 minuti è uno svantaggio ma qualsiasi squadra scende in campo per vincere. Di solito però il pari vale un punto ma qui vale zero. Il tempo sicuramente passerà più velocemente visto che devi segnare, quindi la ripresa potrebbe essere una bagarre. La Triestina, comunque, scende sempre in campo per vincere".

Cosa ha portato mister Gautieri?
"E' arrivato in corsa, c'è stato un cambio di modulo e ha svolto un lavoro importante. I risultati cominciavano a essere chiari e palesi prima dello stop. Adesso comincia un campionato diverso".

Chi saranno i protagonisti?
"Non il pubblico purtroppo. Potrebbero esserlo i calciatori subentranti: chi entrerà dalla panchina potrebbe essere fondamentale. E poi dico i minuti: bisognerà interpretarli con intelligenza.