INTERVISTA TC - Macalli: "Trapani? Va escluso dal campionato"

28.09.2020 11:10 di Raffaella Bon   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
INTERVISTA TC - Macalli: "Trapani? Va escluso dal campionato"

Mario Macalli, ex presidente della Lega Pro, è intervenuto ai microfoni di TuttoC.com per analizzare i temi più caldi dell'attualità.

Cosa pensa della situazione del Trapani?

"Penso che sia ormai fuori dal campionato, serve una decisione severa e quindi non basta solo la partita persa. Se non dovesse giocare sono eliminati. Io non li avrei proprio fatti giocare, adesso devono aspettare che ci sia una partita per toglierli. Lo sapevano da prima di scendere in campo, bisognerebbe chiedere a chi controlla: come hanno fatto a scrivere una società piena di debiti? Sicuramente la proprietà avrà delle giustificazioni, ma così non si può andare avanti".

A questo punto pensiamo a tesserati e dipendenti ?

"Non andava proprio iscritta: in B è sempre tutto regolare, poi scendono in C ed è un dramma. Ci sono tante società in B con indebitamento pauroso .
Retrocedi a fine campionato, hai due mesi di tempo e sei ancora con debiti: come mai prima giocavi e ora non più? È una presa in giro, anche ieri si è partito con un campionato con una squadra che non va in campo. I tesserati sono liberi qualcuno troverà squadra, ma gli altri che hanno contratto è un gran pasticcio. Spero che abbiano la fideiussione giusta e ricevano quello che gli spetta".

Le retrocesse in D non possono più essere riammesse?

"Ci sono squadre come la Pianese che potevano essere riammesse. ora si giocherà con una squadra in meno".

Perché secondo lei ogni anno avvengono queste cose?

"Quando c'ero io non mi sono mai fidato dei controlli, vedevo queste cose; quando uno è dentro conosce bene il sistema. Ad esempio, se Catania non ha pagato tre stipendi come puoi ammetterlo? Non può giocare".