INTERVISTA TC - Millesi: "Catania-Avellino, protagonisti i due tecnici"

22.01.2020 13:30 di Raffaella Bon   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
INTERVISTA TC - Millesi: "Catania-Avellino, protagonisti i due tecnici"

Francesco Millesi, ex calciatore di Catania e Avellino, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di TuttoC.com in vista del match di questo pomeriggio al "Massimino":

I tuoi ricordi di Catania e Avellino?
"Ho molti ricordi con queste due maglie, Catania perché mi ha dato la possibilità di coronare il mio sogno: indossare la maglia della squadra della mia città in Serie A, anche se ciò l'ho pagata a caro prezzo perché avevo la visibilità e son dovuto ripartire rimboccandomi le maniche. Avellino invece mi ha creato, ha consacrato il calciatore, mi hanno adottato e ha dato luce il mio secondo genito. Avellino è anche casa mia". 

Che gara ti aspetti?
"Sarà una bella partita tatticamente, si vedrà poco inizialmente perché nessuno delle due squadre può permettersi di tornare negli spogliatoi con zero punti. L'Avellino dovrà cancellare la sconfitta di Teramo all'ultimo minuto, il Catania ha mostrato nell'ultima uscita che sta crescendo. Per cui sarà una gara molto tattica e la spunterà chi sarà più attenta nei calci piazzati". 

Il momento del Catania?
"Oggi il Catania vive un momento difficile ma si lotta e finché si lotta significa che si è vivi e sono sicuro che presto tornerà il sereno. Ovviamente i risultati aiuterebbero di più".

E quello dell'Avellino invece?
"L'Avellino invece ha superato i problemi iniziali e per ora è in salute e hanno tanta voglia di proseguire il campionato dentro la griglia play-off".

I possibili protagonisti?
"I protagonisti in questa gara saranno i due allenatori, se vedremo una bella partita oppure una gara noiosa dipende da loro. Un allenatore lo conosco personalmente ed è molto forte tatticamente e a preparare le gare ed è Capuano, Lucarelli non l'ho mai avuto però ha tanti feedback positivi". 

Il mercato delle due squadre?
"L'Avellino fin qui ha operato discretamente, il Catania purtroppo meno e da tifoso sono deluso delle partenze di calciatori importanti, però da uomo di calcio concordo con la dirigenza etnea visto la situazione del momento".