INTERVISTA TC - Minguzzi: "Sorpreso negativamente dalla Carrarese"

09.04.2021 18:00 di Raffaella Bon   Vedi letture
INTERVISTA TC - Minguzzi: "Sorpreso negativamente dalla Carrarese"
TMW/TuttoC.com
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

L'ex direttore sportivo del Grosseto Vincenzo Minguzzi parla ai microfoni di TuttoC.com della volata finale che attende il campionato di Serie C.

Cosa pensa della situazione della Sambenedettese?
"É una società che mi sta particolarmente a cuore perchè ci ho giocato in Serie B  e sono rimasto molto legato a quel territorio. Quando ho saputo che Colantuono era stato assunto per cinque anni con un ruolo non ben precisato ho pensato male. Conosco la Serie C e so quanto possano pesare su un bilancio questo tipo di costi. Peccato perchè sul piano tecnico la squadra è forte e si è compattata perchè sono dei professionisti seri. Se a gennaio avessero potuto fare qualcosa sul mercato, magari acquistando una punta forte, avrebbero potuto essere ancora più competitivi visto che già possono contare su su un centrocampo di grande qualità".

Come andrà a finire?
"Sul piano morale una società che non rispetta le regole non può raggiungere obiettivi precludendoli alle altre che invece rispettano le regole, sarebbe qualcosa di scorretto. Arriveranno ai playoff, se li giocheranno ma senza avere un futuro con la prospettiva di fallire nel giro di poche settimane. Ci sarà un tentativo di salvataggio ma bisognerebbe conoscere le carte, sapere che tipo di debiti ci sono per capire se un eventuale investitore è disponibile ad accollarseli. Credo che non sia facile, nonostante il grande seguito che ha questa piazza negli ultimi anni non è riuscita a trovare una proprietà stabile".

Come valuta la stagione del Modena?
"É un'altra mia ex squadra che seguo con molto interesse, due anni fa ebbi un colloquio col club poi decisero di fare altre scelte. Credo valga il quarto posto perchè le squadre davanti hanno numeri diversi. Al Modena mancano un pochino di gol nonostante una pattuglia di attaccanti che fanno invidia. Arrivare quarti potrebbe essere comunque un buon traguardo per giocarsi le proprie carte ai playoff".

E quella del Grosseto dove ha lavorato fino a dicembre?
"É stato fatto un grande lavoro, sono riusciti a coniugare i risultati con i conti economici raggiungendo la salvezza molto bene con una squadra che è costata pochissimo e che ha fatto un largo uso di giovani valorizzandoli. C'è stato un bel mix col gruppo che veniva dalla Serie D alla quale sono stati aggiunti giocatori esperti come Vrdoljak e Sicurella".

Hanno deluso invece tante altre toscane...
"Il Livorno si porta dietro problemi di assetto societario già dalla passata stagione, Pistoiese e Lucchese non sono state costruite bene in estate e sono state corrette anche peggio a gennaio. La sorpresa negativa però è sicuramente la Carrarese che rischia addirittura di andare ai playout nonostante gli investimenti e le aspettative iniziali che erano quelle di disputare un campionato di vertice".