INTERVISTA TC - P.Sesto, Gattoni: "Tre finali, possiamo farcela"

12.04.2021 17:00 di Raffaella Bon   Vedi letture
INTERVISTA TC - P.Sesto, Gattoni: "Tre finali, possiamo farcela"
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

L'arrivo in panchina di Filippini, due punti nelle ultime due partite e la sconfitta di ieri contro l'Alessandria per la Pro Sesto che proverà ad agguantare la salvezza senza passare dei playout. A questo proposito, ai microfoni di TuttoC.com, ha parlato il centrocampista Tommaso Gattoni. "Ieri abbiamo perso contro la squadra più forte del girone con giocatori fortissimi ed un allenatore di altra categoria, per noi non sono queste le partite dove dobbiamo cercare di fare i punti ma nel primo tempo abbiamo fatto la nostra figura. Ripeto, l'Alessandria merita di vincere il campionato e per noi era una partita proibitiva".

Ieri nel secondo tempo sembravate un po' arrendevoli?
"Non sono d'accordo, non siamo stati arrendevoli ma sono stati più i meriti loro che i demeriti nostri. Hanno fatto la differenza le loro qualità, hanno trovato il gol in maniera fortunosa e questo ha indirizzato la partita a favore loro. Abbiamo provato a sopperire con altre caratteristiche, siamo riusciti a fare la nostra partita nel primo tempo e poi nel secondo tempo sicuramente hanno meritato più di noi".

La squadra paga l'assenza di un attaccante?
"Manca più il gol che gli attaccanti, è un problema attribuibile a tutti. Non è solo colpa degli attaccanti, se non si arriva al gol è colpa di tutta la squadra e c'è tanto da lavorare. Il mister ci sta dando dei suggerimenti e delle indicazioni per arrivare al gol ed essere maggiormente pericolosi, bisogna lavorare insistere e non arrenderci in queste ultime tre partite che sono fondamentali. Forse ci manca un bomber di categoria ma gli attaccanti che abbiamo sono anche bravi".

Dopo queste ultime due giornate la classifica fa paura, siete in zona playout dopo un periodo pre Covid stabilmente in zona playoff.
"Speravamo a questo punto del campionato in una situazione più tranquilla e più serena, è stato un campionato un po' strano e bisogna far i conti con la realtà. Siamo in zona playout, mancano tre partite e bisogna fare più punti possibili. Poi tireremo le somme, non abbiamo paura di questa situazione e dobbiamo affrontarla nel miglior modo possibile. Possiamo farcela".

Forse immeritato l'esonero di Parravicini dopo tutto quello che ha fatto?
"Ci dispiace molto, penso che anche per lui fosse stato giusto arrivare all'obiettivo salvezza visto quanto fatto in questi anni. Nel calcio però può succedere di tutto, al mister posso solo che ringraziarlo e fargli un grosso in bocca al lupo".

Come descrivi il tuo momento?
"Quando i risultati non arrivano sicuramente non è bello, penso che soprattutto in questo momento non bisogna guardare indietro ma il presente pensando alla prossima sfida con il Grosseto e cercare di dare il massimo. Adesso ci mancano tre finali".