INTERVISTA TC - Pesoli: "Carpi, alti e bassi prevedibili. È squadra giovane"

27.11.2020 23:00 di Raffaella Bon   Vedi letture
INTERVISTA TC - Pesoli: "Carpi, alti e bassi prevedibili. È squadra giovane"
TMW/TuttoC.com
© foto di Federico De Luca

L'ex calciatore e poi vice allenatore di Bepi Pillon a Pescara, Emanuele Pesoli, è intervenuto ai microfoni di TuttoC.com per un commento sul Carpi, sua ex squadra: "I biancorossi stanno vivendo un momento non particolarmente felice, dovuto anche alla giovane età del gruppo. Anche se in panchina hanno un allenatore molto esperto, con un'idea di calcio molto offensiva. Si poteva però immaginare si fosse pagato lo scotto dell'inesperienza. È una squadra in salute, giovane, spregiudicata, che però deve ancora conoscere bene la categoria". 

Prossimo avversario la Triestina.
"Una grande squadra, solida, composta da giocatori importanti. Il Carpi la affronterà con la spensieratezza che potrà fare la differenza. Certo, si troveranno di fronte giocatori esperti, che possono far male da un momento all'altro". 

C'è stata forse qualche svista arbitrale che ha condizionato qualche risultato dei biancorossi.
"Gli errori degli arbitri fanno parte del gioco. La Serie C è quel calcio che ci ha fatto innamorare, fatto anche di errori umani. In Serie A si vedono gol annullati dopo 4 minuti dal VAR. Si è perso quel tipo di fascino del gioco. Gli errori possono essere a favore o contro, a fine campionato tutto va in parità". 

Il Covid quanto ha influenzato questo campionato?
"Ha stravolto la vita di tutti, a maggior ragione lo sport e il calcio. L'allenatore ogni settimana deve fare la conta, magari ha delle idee in testa e poi deve stravolgere tutto perché emerge qualche positivo in squadra. Dobbiamo tenere botta, avere pazienza e attendere che la scienza ci aiuti a tornare alla normalità". 

Il Bari sta deludendo le aspettative?
"No, secondo me sta facendo un buon campionato. Ha avuto qualche battuta d'arresto che ci può stare in un torneo tosto come il Girone C. La Ternana sta facendo molto bene, sta letteralemente stracciando il campionato. Al momento non si è mai fermata, è una squadra in salute, in crescita, con un organico importante e un allenatore che ha subito trovato la quadra giusta. L'obiettivo della società è la Serie B. Sarà una sfida ad armi pari con i biancorossi". 

Il futuro di Emanuele Pesoli?
"Il mio futuro è allenare. Mi aggiorno, studio tutti i giorni, attendo la chance giusta. Non ho fretta, sono in contatto con diversi addetti ai lavori, siamo in tanti e bisogna avere pazienza. Nel frattempo ho aperto una mia accademia e sto prendendomi qualche soddisfazione con i ragazzi, cerco di trasmettere quello che può essere il calcio, formare le nuove leve in attesa di una chiamata importante".