INTERVISTA TC - S. Leonzio, Lia: "Vittoria unico risultato a noi utile"

13.02.2020 11:40 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
INTERVISTA TC - S. Leonzio, Lia: "Vittoria unico risultato a noi utile"

Una piccola rivoluzione quella che ha gennaio ha visto protagonista la Sicula Leonzio, con tante partenze e altrettanti arrivi. O in alcuni casi ritorni, come quello di Damiano Lia, lentinese doc. Il terzino destro è arrivato dalla Juve Stabia e si è subito ritagliato un ruolo in una squadra apparsa sicuramente in crescita nelle ultime settimane. Lia è intervenuto in esclusiva ai microfoni di TuttoC.com

Un vero e proprio ritorno a casa per te che sei di Lentini e avevi già vestito la maglia della Sicula Leonzio.
"Sono davvero molto contento di essere tornato in bianconero. A Castellammare avevo trovato pochissimo spazio, avevo voglia di giocare e quando si è prospettata la possibilità di tornare a Lentini non ci ho pensato due volte". 

Hai però trovato una Sicula Leonzio in difficoltà. Ti aspettavi un torneo così complicato per la squadra siciliana?
"Sinceramente no, non mi aspettavo una classifica del genere per una squadra, visti i giocatori che c'erano e che ancora ci sono. Ci si è però trovato in questa situazione. Ma adesso sono sicuro che rimboccandoci le maniche e affrontando al meglio di gara in gara, possiamo lottare per la salvezza". 

Tu sei uno dei tanti volti nuovi arrivati a gennaio in bianconero. Come si affronta una situazione del genere?
"In realtà quel che bisogna fare è non pensare al girone d'andata, bisogna concentrarsi su quello di ritorno come se fosse solo questo il campionato da affrontare. Un torneo a sé stante, nel quale bisogna cercare a tutti i costi di risalire". 

Ti sei ritagliato un bello spazio da subito, mister Grieco ti sta dando fiducia. Soddisfatto del tuo rendimento personale al di là dei risultati di squadra?
"Non pensavo di poter giocare sin da subito. I tecnici in genere hanno il loro modulo e giocatori già rodati. Sapevo di dover tornare, pensare solo a lavorare e aspettare la mia opportunità per mettermi in mostra. Ho giocato a Bari e penso di aver soddisfatto le richieste dell'allenatore. E da lì sono stato scelto ancora. Ma non ha importanza che scenda in campo io o un altro, la cosa fondamentale è puntare alla salvezza come gruppo".

A proposito di squadra, netta crescita nelle ultime settimane, con il pareggio di Terni e soprattutto la bella vittoria sul Potenza. 
"Sappiamo di essere una buonissima squadra. Anche prima di Terni abbiamo avuto tanta sfortuna, abbiamo creato tantissimo senza riuscire a segnare. Ad esempio col Catanzaro loro sono riusciti a fare gol, mentre noi no. Domenica col Potenza, anche con un pizzico di fortuna dalla nostra parte, siamo riusciti a concretizzare quel che sappiamo fare". 

Ora vi attende una delicatissima sfida salvezza contro il Bisceglie.
"Non sarà una semplice partita ma una vera e propria battaglia. Il pareggio serve davvero a poco sia a noi che a loro. Andremo al "Ventura" con un solo obiettivo: i tre punti. Ormai il solo risultato utile per noi sono le vittorie. Siamo penultimi, è vero, ma è una classifica che non meritiamo e quindi andremo a Bisceglie per vincere".