Accadde oggi - 2019, il trionfale addio al calcio di Berrettoni

25.05.2020 12:00 di Matteo Ferri   Vedi letture
© foto di Antonio Ros/Pordenone Calcio
Accadde oggi - 2019, il trionfale addio al calcio di Berrettoni

La stagione trionfale del Pordenone 2018/19 si concluse definitivamente il 25 maggio di un anno fa con il netto successo contro la Juve Stabia e la conseguente vittoria nella Supercoppa di Serie C. Una stagione indimenticabile per i ramarri, alla prima promozione nel campionato cadetto dopo aver dominato il girone B davanti alla Triestina, approfittando dell'annata interlocutoria di Monza e Vicenza, finite a distanza siderale dai friulani. Il triangolare tra le vincitrici dei tre raggruppamenti fece registrare due pareggi nelle prime due giornate, quello a reti bianche tra la Virtus Entella e il Pordenone e quello per 2-2 tra la Juve Stabia e i liguri. Al 'Bottecchia' i padroni di casa non avevano quindi alternative alla vittoria perché in caso di nuovo zero a zero avrebbe alzato il trofeo l'Entella, con qualsiasi altro pareggio a festeggiare sarebbero state le vespe. L'equilibrio delle prime due gare andò letteralmente a farsi benedire fin dai primi minuti, complice anche un atteggiamento svagato della formazione di Caserta, salvata in più di una circostanza da Branduani, uno dei pochi gialloblù oltre la sufficienza quel giorno. L'estremo difensore ospite salvò il risultato in almeno tre circostanze, prima di capitolare, poco prima della mezz'ora, sul colpo di testa ravvicinato di Candellone, lesto ad avventarsi su una punizione di Burrai sporcata dalla barriera. Incapaci di reagire, gli stabiesi rischiarono di affondare prima dell'intervallo, salvati sempre dal solito Branduani ma la sentenza definitiva fu solo rimandata di qualche minuto perché, a cavallo tra il 47' ed il 53', prima il colpo di testa di De Agostini sul corner corto di Burrai, poi il goffo autogol di Schiavi, chiusero definitivamente i giochi ma non le emozioni. Quella più grande, per i tifosi neroverdi, arrivò al 66', quando lo speaker dello stadio annunciò l'ingresso in campo di Zammarini al posto di Emanuele Berrettoni, chiudendo così in maniera definitiva la carriera di uno dei simboli del Pordenone, arrivato tre anni e mezzo prima alla corte del presidente Lovisa con l'obiettivo di portare la squadra in B e passato dietro la scrivania proprio all'indomani del raggiungimento dell'obiettivo. 

PORDENONE-JUVE STABIA 3-0

Marcatori: 28'pt Candellone, 2'st De Agostini, 6'st aut. Schiavi

Pordenone: Bindi, Semenzato, Stefani, Barison, De Agostini, Misuraca (26'st Damian), Burrai, Gavazzi (26'st Bombagi), Berrettoni (21'st Zammarini), Magnaghi (26'st Germinale), Candellone (35'st Frabotta). A disp. Lonoce, Meneghetti, Nardini, Vogliacco, Rover, Florio, Bassoli. All. Tesser

Juve Stabia: Branduani, Melara, Troest, Marzorati (26'st Sinani), Schiavi, Mastalli, Calò (1'st Mezavilla), Viola (1'st Vicente), Canotto (1'st Torromino), Paponi, Elia (21'st Di Roberto). A disp. Venditti, Omobono, Ferrazzo, El Ouazni, Castellano, Dumancic, Lionetti. All. Caserta

Arbitro: Miele di Torino