Di Cintio: "Club e giocatori trovino una soluzione sui contratti"

22.05.2020 11:15 di Matteo Ferri   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Di Cintio: "Club e giocatori trovino una soluzione sui contratti"

Protocolli sanitari e stipendi restano i due temi caldi che infiammano la possibile ripartenza del calcio italiano. L'avvocato Cesare Di Cintio, esperto di diritto sportivo, ha provato a fare luce sulle due questioni ai microfoni del Corriere Adriatico: "Bisogna vedere se i protocolli potranno essere applicati oltre alla Serie A, anche in B e C. La B da quello che mi risulta è in fase di attesa per quanto riguarda gli allenamenti, si sta valutando se i costi non incidano sull'impegno economico delle società e se i tamponi non debbano essere sottratti alla comunità. Sono d'accordo che il calcio, come ogni altra azienda, debba ripartire, ma un conto è la A e un altro conto sono le categorie che hanno disponibilità economiche differenti". Sul fronte stipendi: "Allo stato attuale la soluzione deve essere trovata tra giocatori e club, altrimenti chi va in scadenza non può essere schierato o andare a rinforzare altre squadre. Il rischio maggiore è questo e deve essere trovata una soluzione a livello normativo se si vuole giocare oltre il 30 giugno garantendo l'equilibrio della competizione".