Di Cintio: "Soddisfatto per accoglimento ricorsi ma c'è una anomalia"

07.01.2019 19:40 di Marco Pieracci   Vedi letture
Cesare Di Cintio
© foto di Federico De Luca
Cesare Di Cintio

Cesare Di Cintio, avvocato specializzato in diritto sportivo, ha commentato attraverso la propria pagina Facebook le motivazioni con le quali sono stati accolti i ricorsi sul caso Finworld.

Caso fideiussioni, sono uscite le motivazioni della Corte Federale che ha accolto i nostri ricorsi (di Rimini Calcio e A.S. Viterbese Castrense, con l’intervento di Pisa S.C., Vis Pesaro 1898 e Imolese Calcio 1919).

Sono molto soddisfatto per il risultato ottenuto, ma voglio anche sottolineare una anomalia: la Corte ha dato 10 giorni di tempo alle società per presentare una fideiussione in linea con quanto richiesto dalla FIGC Federazione Italiana Giuoco Calcio. Questo permetterebbe loro di evitare le sanzioni.

Trovo che vi siano due problemi giuridici: il primo è la disparità di trattamento rispetto agli altri club che si sono messi in regola per tempo; il secondo è rappresentato dal fatto che la Corte, così facendo, si è arrogato un potere non suo, cioè quello di sanare una posizione con un provvedimento di natura normativa che solo la Figc - e in particolare il Consiglio Federale - può emettere.