Indiveri: "Giusto che il Bari possa giocarsi la promozione"

29.05.2020 11:00 di Giacomo Principato   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Indiveri: "Giusto che il Bari possa giocarsi la promozione"

Gianni Indiveri, ex portiere del Bari e attuale preparatore dei portieri dei dilettanti del Fasano, a tuttobari.com dice la sua sulle sorti della stagione in Serie C: "Se la sicurezza non è garantita è giusto che il campionato sia sospeso, però non trovo giusto che questo avvenga solo per i campionati dilettantistici. Mentre in Serie A hanno la forza economica per fare tamponi e seguire il protocollo, in B e C questo non è possibile. Perciò o riparte solo la Serie A o ripartono tutti. Noi siamo l'anello debole, che nessuno difende. Ho avvertito il malessere nei nostri calciatori, che si sono sentiti abbandonati e non difesi dall'Aic. Noi siamo una società sana, che non ha un budget altissimo, ma vive di sponsorizzazioni e premi. Tra finale di Coppa Italia e premi al valore, abbiamo perso tanti soldi, che avevamo già in tasca. Questo fa rabbia, siamo dei burattini nelle mani dei vertici che comandano".

Sulla squadra biancorossa: "E' giusto che il Bari abbia le sue chance di giocarsi la promozione. In caso contrario penso che molte squadre non si iscriveranno, si sentiranno penalizzate e prese in giro. Ovviamente il Bari, avendo un budget importante, ha fretta di salire in Serie B e non può permettersi di perdere un anno. Ha una storia, un blasone e giustamente il presidente De Laurentiis si sta facendo sentire sul campo, per non perdere soldi. Campionato? L'esperienza di Vivarini si è vista subito, se si fosse iniziato con lui forse per la Reggina non sarebbe stato così facile. Però penso che è stato giusto dare un'opportunità a Cornacchini. Il Bari si era strutturato, era diventato una squadra importante, che solo il Monopoli aveva messo in crisi. Ma non c'è dubbio che il Bari meriti di salire. Penso che ai playoff sia la candidata numero uno per la promozione".