La C a Euro2020 - Acerbi: il miglior giovane della Lega Pro in Nazionale

11.06.2021 11:00 di Sebastian Donzella Twitter:    Vedi letture
La C a Euro2020 - Acerbi: il miglior giovane della Lega Pro in Nazionale
TMW/TuttoC.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Era il 23 aprile 2006, l'Italia si preparava ai trionfali Mondiali di Germania. E Francesco Acerbi esordiva in Serie C a 18 anni. L'anno dopo un'altra partita, sempre con la stessa maglia, con una brevissima parentesi al Renate allora in D, per poi far ritorno, giusto in tempo per retrocedere con gli azzurri lombardi. Da lì un'annata nella Primavera dello Spezia e, poi, il botto, con due anni di grande spessore nuovamente nel suo Pavia, stavolta in 2^ Divisione, non più comprimario a salario minimo ma sempre più protagonista, diventando anche il miglior giovane della Lega Pro nella stagione 2009/10. Prestazioni che attirano le attenzioni del DS Giacchetta, ora all'Albinoleffe e all'epoca alla Reggina, che lo porta in cadetteria per soli 250mila euro. Da lì la scalata in A con Chievo, Milan e, soprattutto, la Lazio da otto anni a questa parte. Sconfiggendo due volte un tumore e diventando, stagione dopo stagione, uno dei centrali di maggior affidamento in massima serie. Ma Acerbi non ha mai dimenticato Pavia e la Serie C, sostenendo allo stadio i lombardi quando si trovavano ancora in Lega Pro. E non rinnegando mai il suo passato: "Credo che un po' di gavetta era sempre. Fare un'esperienza del genere alla lunga è sempre positiva". Dall'azzurro pavese a quello nazionale.