Palermo, l'ex Martin: "Negli ultimi mesi Filippi mi aveva chiuso la porta"

11.07.2021 18:00 di Valeria Debbia Twitter:    vedi letture
Malaury Martin
TMW/TuttoC.com
Malaury Martin
© foto di Aldo Sessa/TuttoPalermo.net

Malaury Martin ha raccontato ai colleghi del Corriere dello Sport come è maturato il suo addio al Palermo dopo due stagioni: "Mirri era dispiaciuto, ho apprezzato il suo affetto ma sapevo che sarebbe finta così. Negli ultimi mesi Filippi mi aveva chiuso la porta. Con Sagramola e Castagnini ci siamo lasciati in amicizia. Il rapporto non si rompe, a Palermo ho passato un periodo meraviglioso. È una loro scelta, non legata a fattori economici. Ma non porto rancore, il calcio è questo, anzi spero che il progetto rosanero si completi".

Poi l'analisi del suo rapporto complicato con il tecnico subentrato in corsa a Boscaglia: "Ero arrivato per trascinare il Palermo in A? Le idee cambiano in fretta, pensavo di restare, avevo altri piani. La società ha puntato su Filippi che ha fatto le sue scelte. Un faccia a faccia con l’allenatore? Non è l’atteggiamento che mi piace, il campo dà le sue risposte, purtroppo io non l’ho visto mai. Non posso farci niente. Quando ho giocato, sono uscito a testa alta. Chiedete a Filippi. E poi con un chiarimento non sarebbe cambiato nulla. È stato difficile sopportare, a volte sarei potuto entrare ma non è successo e non conosco le ragioni. Una volta appese le scarpe al chiodo, spero di fare l’allenatore, ma non me la sento di mettermi al suo posto per spiegare i motivi della mia esclusione. L‘avventura finisce, c’è il rammarico per una chiusura impropria".