Pulzetti: "A Padova ho lasciato il mio cuore. Col Pordenone si gioca primato"

21.09.2022 15:15 di Valeria Debbia Twitter:    vedi letture
Nico Pulzetti
TMW/TuttoC.com
Nico Pulzetti
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Nico Pulzetti, attuale allenatore del Calvi Noale ma ex capitano del Padova tra il 2017 e il 2019, ha parlato ai colleghi de Il Gazzettino del big match di sabato tra gli stessi biancoscudati e il Pordenone, anticipando la sua presenza allo stadio 'Teghil' di Lignano Sabbiadoro: "Non ho ancora visto il Padova quest’anno, ma me ne hanno parlato molto bene. E' la prima volta che vado a vedere anche il Pordenone nel quale ci sono Mimmo Di Carlo che ho avuto come tecnico allo Spezia e il suo match analyst Martino Sofia che è un mio carissimo amico. Mi aspetto una partita molto aperta e bella nella quale entrambe le squadre proveranno a vincere senza paura una dell’altra, tanto più che si giocheranno il primato in classifica".

"Di Carlo? Quando prendi un allenatore come lui, dai un segnale importante considerato che ha fatto calcio a un certo livello. E' una persona che stimo anche fuori dal campo, un tecnico preparato che sa innovarsi e adattarsi alle situazioni".

"A Padova ho lasciato il mio cuore. Sarei rimasto molto volentieri, ma non è andata così per le scelte societarie e dirigenziali arrivate dopo la retrocessione. Ne ho preso atto. Vincere il campionato da capitano in una piazza come Padova che non ci riusciva da anni è un'esperienza che ti rimane dentro. Ancora adesso ricevo grandi apprezzamenti da tanti tifosi padovani, pertanto vuol dire che ho lasciato un bel ricordo come calciatore e come persona".