Virtus Entella, Volpe: "Grande responsabilità, ne sono orgoglioso"

14.05.2021 21:45 di Marco Pieracci   Vedi letture
Virtus Entella, Volpe: "Grande responsabilità, ne sono orgoglioso"
TMW/TuttoC.com
© foto di Ufficio Stampa Entella

Riconfermato sulla panchina della Virtus Entella anche per la prossima stagione dopo averla guidata nella parte finale del campionato di Serie B, Gennaro Volpe non nasconde la propria emozione: "Sono visibilmente emozionato - riporta tuttoentella.com - perchè se ripercorro lamia storia qua è tanta roba. Essere arrivato qui in C2 e nel giro di dieci anni essere alla guida della squadra per cui si tifa, per cui ha gioito, pianto e sofferto, è un evento straordinario. Sono grato alla società per la scelta fatta. E’ una grande responsabilità, ne sono orgoglioso perché se inizi questo mestiere sai che questo momento può arrivare. La scelta mi è sembrata condivisa e la cosa mi ha spinto di più a fare questa scelta. Spero di non deludere. Queste cinque partite mi hanno permesso di pesare un po’ i giocatori che componevano un po’ la squadra. Sono subentrato in un momento di grossa difficoltà dove le motivazioni erano poche Insime allo staff siamo riusciti a non sbracare e a cercare di finire in maniera dignitosa. Speravamo di avere un riscontro di risultati e ci ha permesso di valutare i giovani. Io sono qui da dieci anni, vivo la città, sono un figlio di Chiavari. So che c’è malumore, è ovvio che il tifoso è deluso, perchè è impossibile non esserlo dopo una stagione del genere, ma il presidente e la società non si sono mai nascoste. Sta a noi riavvicinare la città e i tifosi. Spero possano riaprire gli stadi perchè l’Entella, il suo mister ha bisogno dei tifosi. Non bisogna mai dimenticare da dove si è partiti e il percorso fatto. E’ giusto criticare una stagione del genere perchè ci sono dei dati impietosi ma dall’altra parte c’è una società che non si tira indietro ed è pronta a ricostruire. Si è toccato il fondo, l’Entella è pronta a ripetere delle fondamenta ed è pronta a ripartire da una persona che vuole solo il bene dell’Entella".