Coppa Italia Lega Pro, il Latina batte il Viareggio in rimonta nell'andata della finale

VIAREGGIO-LATINA 1-2
03.04.2013 22:50 di Gabriele Noli  articolo letto 2296 volte
© foto di Federico Gaetano
Coppa Italia Lega Pro, il Latina batte il Viareggio in rimonta nell'andata della finale

Ha vinto la squadra che ha giocato meglio, che grazie alle giocate dei singoli ha ribaltato la partita, mettendosi nelle condizioni ideali per alzare al cielo la Coppa Italia Lega Pro.

Il Latina fa sua l'andata della finale battendo 2-1 il Viareggio ai "Pini". Il gol di Pellegrini di testa nel finale di primo tempo è stato una scintilla rimasta isolata, perché per il resto gli ospiti hanno prevalso praticamente in ogni zona del campo.

Nonostante Cuoghi avesse schierato la formazione migliore possibile, le zebre quasi mai danno la sensazione di rendersi davvero pericolose, eccetto qualche incursione di Giovinco.

Le individualità del Latina fanno impressione: Cejas non sbaglia un pallone in regia, sugli esterni Barraco e Schetter sono spine che si infilano costantemente nel fianco avversario. E solo per la troppa imprecisione sotto porta non arriva il gol del vantaggio: Danilevicius sbaglia mira di testa in avvio, poi alla mezz'ora Schetter spara alto di testa, emulato da Ricciardi che col sinistro non centra la porta.

Il Viareggio si sveglia nel finale di tempo: Martella trova Giovinco con un lancio in profondità, ma l'attaccante spara addosso a Ioime, che si rifugia in angolo. Da qui nasce il gol dell'1-0, con Pellegrini che anticipa tutti di testa. Insperata e immeritata, arriva la rete che sblocca la gara.

Ma nella ripresa le zebre continuano a subire il maggior spessore del Latina, che al quarto d'ora rimette le cose a posto con Jefferson, da poco entrato: l'attaccante anticipa Tomas - non in gioco pericoloso, secondo l'arbitro - si crea il varco giusto e di piatto trafigge l'incolpevole Gazzoli.

C'è una reazione del Viareggio, con Pellegrini che di testa trova l'opposizione di Ioime, e con Giovinco che spara alto su invito di Pizza. Qualche azione qua e là, prima della rete che deciderà la partita: è Burrai che con un tiro da fuori al volo - palla in fondo al sacco dopo aver colpito la base interna del palo - pesca il jolly decisivo. Le zebre accusano il colpo e non attaccano più.

Vince, con merito, il Latina che esce da un periodo negativo, caratterizzato da diversi risultati negativa. Discorso opposto per il Viareggio, che rimane a bocca asciutta in una notte che doveva essere quella dei desideri. E che invece è quella di una realtà ben diversa.

VIAREGGIO-LATINA 1-2

VIAREGGIO (3-5-2): Gazzoli; Tomas, Fiale, Lamorte; Pellegrini, Pizza, Maltese (40' st Sandrini), Calamai (32' st Gerevini), Martella (36' st Trocar); Magnaghi, Giovinco. (Furlan, Peverelli, Guerra, Benedetti). All. Cuoghi.

LATINA (4-3-3): Ioime, Milani, Cottafava, Agius, Giallombardo; Burrai, Cejas (40' st Sacilotto), Ricciardi (30' st Agodirin); Schetter, Danilevicius (14' st Jefferson), Barraco. (Bindi, Bruscagin, De Giosa, Angelilli). All. Pecchia.

Arbitro: Saia di Palermo (Pentangelo di Nocera Inferiore e Prenna di Molfetta).

Reti: 46' pt Pellegrini, 16' st Jefferson, 41' st Burrai.

Note: 700 spettatori circa. Ammoniti Gazzoli, Giovinco, Fiale, Magnaghi, Lamorte (Viareggio), Agius, Giallombardo (Latina). Angoli 3-6. Recuperi 1' pt, 4' st.