Top & Flop di Sudtirol-Feralpisalò

09.10.2019 20:55 di Stefano Scarpetti   Vedi letture
Turchetta TOP Sudtirol
© foto di Giuseppe Scialla
Turchetta TOP Sudtirol

Si è conclusa la gara giocata al "Druso" fra Sudtirol e Feralpisalò valida per il primo turno di Coppa Italia: 0-1 il punteggio finale a favore dei lombardi. Successo che permette quindi ai gardesani di passare il turno come accaduto nella scorsa stagione. Una vittoria importante per una formazione che non ha iniziato nel migliore dei modi la stagione, utile per ritrovare fiducia e autostima e quell'entusiasmo necessario per cambiare marcia in campionato, i padroni di casa hanno pagato un primo tempo piuttosto fiacco caratterizzato da poca intensità. In cronaca sono gli ospiti a farsi preferire in avvio attraverso un fraseggio di qualità e una maggiore determinazione. Al 17' Caracciolo ruba palla ad Alari si invola nella metà sguarnita entra in area, il suo destro deviato in angolo da Taliento. Poco dopo rispondono i padroni di casa: Turchetta addomestica un lungo suggerimento di Davi, scarico per Romero: destro deviato in angolo da Liverani. Gli ospiti tornano a macinare gioco e al 29' puntuale la rete del vantaggio, che risulterà decisiva, Caracciolo pesca con il contagiri l'inserimento in area di Guidetti il quale di testa da pochi passi non lascia scampo al portiere avversario. Sul finire del tempo si rendono pericolosi gli altoatesini con una punizione di Fink deviata in angolo dalla barriera con palla che esce di poco alla sinistra del portiere avversario. Nella ripresa il Sudtirol dopo un inizio difficoltoso sul piano della manovra aumenta il proprio forcing anche grazie agli inserimenti di Petrella, Casiraghi e Fabbri, oltre alla vivacità di Turchetta. La Feralpisalò mostra compattezza e solidità in difesa pur abbassandosi molto prestandosi agli attacchi avversari. Al 3' minuti di recupero padroni di casa vicinissimi al pareggio: angolo di Casiraghi con palla in area, Romero anticipa Liverani ma spedisce la palla sulla traversa. Vediamo i migliori e i peggiori del confronto

TOP

Turchetta (Sudtirol): tutte le azioni passano dai suoi piedi, nel secondo tempo parte sistematicamente da sinistra dove gli altoatesini creano i maggiori pericoli agli avversari, mette in mezzo all'area una miriade di cross mettendo alla "frusta" la retroguardia avversaria. Ci prova fino alla fine palesando una condizione atletica invidiabile. MOTORINO INESAURIBILE

Mordini (Feralpisalò): nel primo tempo si propone con continuità ed incisività mostrando anche una buona dose di personalità, partecipa alla manovra offensiva rappresentando una autentica spina nel fianco degli altoatesini. Nella ripresa cambia il canovaccio della gara, i gardesani abbassano il suo raggio d'azione, lui si adegua controllando al meglio la sua zona di competenza. ECLETTICO

FLOP

Alari (Sudtirol): non sfrutta al meglio la possibilità offerta dal proprio tecnico, soprattutto nel primo tempo appare in difficoltà: regala di fatto la palla a Caracciolo, il quale se ne va in area avversaria trovando la respinta di Taliento. In occasione del gol partita di Guidetti si fa tagliare fuori sul cross dello stesso numero 9 avversario, nella ripresa il suo rendimento cresce leggermente. INCERTO

Magnino (Feralpisalò): schierato nel tridente offensivo con Ceccarelli e Caracciolo, fatica ad entrare in partita anche quando la propria squadra preme maggiormente, pochi gli spazi che trova per poter incidere. Nella ripresa prima di essere tolto da Sottili per coprirsi esce praticamente dai radar della contesa. IMPALPABILE