Vicenza-Triestina, il fascino per i quarti: le probabili formazioni

28.11.2023 12:45 di Roberto Della Corna   vedi letture
Stadio Romeo Menti di Vicenza
TMW/TuttoC.com
Stadio Romeo Menti di Vicenza
© foto di Francesco Inzitari/ILoveGiana

Dopo il campionato, ecco arrivare la Coppa Italia.

A sfidarsi in una delle 8 sfide degli ottavi di finale in gara secca, due delle 16 protagonista saranno Vicenza e Triestina. Non avrà certamente lo stesso blasone della gara andata in scena lo scorso 20 ottobre a parti invertite (0-0), ma la partita odierna rimane dal grande fascino, se non altro per la grande nomea delle due squadre, le quali hanno poco a che fare con la terza divisione sia per valori calcistici che per tifo.

Nel turno precedente, anch'esso in sfida unica, i padroni di casa ebbero la meglio sulla Pro Patria per 3-2 dopo i tempi supplementari; mentre gli ospiti fecero man bassa di un Renate in emergenza con un rotondo 4-0 ed un Adorante in grande spolvero, autore di una tripletta e possessore di un pallone in più per la sua collezione.

Per quanto concerne il campionato che vede le compagini rispettivamente al ed al 3° posto con 25 e 30 punti all'attivo, invece, le due formazioni arrivano entrambe da una bella vittoria. I vicentini da quella casalinga per 2-0 contro la Pro Sesto; i giuliani da quella importante per 4-1 contro l'Arzignano, sempre tra le mura amiche. A differenza dei primi (sconfitti nella precedente giornata in quel di Legnago), però, i secondi derivano da una sontuosa striscia positiva, che, fino ad ora, fa registrare ben 11 risultati utili consecutivi.

Nella Coppa nazionale di categoria, però, molto probabilmente si darà spazio a chi ne ha avuto meno durante l'annata, per cui le motivazioni di questi conteranno forse di più dei reali valori calcistici.

Arbitrerà l'incontro il Sig. Leonardo Mastrodomenico della sezione di Matera, con il prezioso contributo degli assistenti Alessandro Parisi di Bari ed Ayoub El Filali di Alessandria. Francesco Zago di Conegliano, invece, sarà il quarto ufficiale.

Qui Vicenza - Aimo Diana potrà contare su tutti gli effettivi per l'incontro (26 convocati), anche degli acciaccati Tronchin, Scarsella e Fausto Rossi. Lo stesso allenatore interviene così alle domande giornalistiche prima della partita: "Non possiamo permetterci di snobbare la gara e nemmeno lo vogliamo. Per noi questo impegno non rappresenta affatto un intoppo, ma semmai un'opportunità. Per dare seguito al nostro cammino nella competizione e per dimostrare che ci siamo".

"Non è vero che prima di arrivare a Vicenza non mi aspettassi delle difficoltà ed ero ben consapevole che il percorso sarebbe stato complicato - continua -. Magari non mi attendevo questo divario di punti, perché il piazzamento per il momento non è da disprezzare. Però, in effetti, ero convinto di avere 4 o 5 punti in più in classifica e a -6 invece che a -10 sarebbe già diverso. Inoltre, non immaginavo che qualche formazione marciasse così spedita. Ma ora noi dobbiamo ragionare una gara alla volta, senza fare tabelle".

Qui Triestina: Come conferma Attilio Tesser, i triestini andranno incontro ad un inevitabile turnover per affrontare la gara, ma senza sminuirne il valore. E' lo stesso tecnico a confermarlo nella conferenza stampa alla vigilia dell'incontro: "E’ una gara che ha un significato perché è una partita ufficiale e la Triestina deve sempre fare il meglio che può, poi anche i tifosi ci tengono. Noi portiamo avanti quel programma messo in atto nei precedenti turni di coppa, dando spazio a chi fin qui ha giocato meno e cercando di mettere minuti in quei giocatori che stanno recuperando da infortuni, vedi Ciofani o lo stesso D’Urso rientrato una mezz’ora sabato. Sarà un’occasione per prepararci anche verso la prossima gara di campionato, in coppa stiamo facendo bene quindi speriamo di proseguire su quella strada".


Le probabili formazioni:

Vicenza (3-4-2-1): Massolo; Ierardi, Golemic, Laezza; De Col, Cavion, Rossi, Costa; Della Morte, Proia; Ferrari. All. Aimo Diana

Triestina (4-3-3): Agostino; Pavlev, Malomo, Moretti, Rizzo; Kacinari, Fofana, Pierobon; Gündüz, Adorante, D’Urso. All. Attilio Tesser