Alessandria, Longo: "La vera finale sarà giovedì. Padova resta favorito"

14.06.2021 10:15 di Valeria Debbia Twitter:    vedi letture
Moreno Longo
TMW/TuttoC.com
Moreno Longo
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Reti bianche nella finale playoff di andata dell'Euganeo tra Padova ed Alessandria. In sala stampa arriva l'analisi post-partita di mister Moreno Longo: “Era importante disputare una gara attenta, senza concedere troppo al Padova e così è stato: abbiamo interpretato bene la partita concedendo davvero poco, se non qualche conclusione dalla distanza. L’unico rammarico è non aver trasformato la palla gol credo più nitida del match con Corazza. Però ripeto: avevo detto ai ragazzi che le finali su 180’ sono differenti per dinamica. La vera finale sarà giovedì, dove le due squadre si giocheranno la promozione”.

L’obiettivo era vincere – ha proseguito Longo – non quello di pareggiare o pensare alla prossima, pur consci che se non avessimo trovato le forze, il colpo o la bravura per vincere non avremmo dovuto perdere. Perché il pareggio ci avrebbe consentito di giocare un’altra gara alla pari senza dover fare rimonte come, invece, era accaduto con la Feralpisalò. Rifarei tutte le scelte: tutti i ragazzi hanno disputato una buona partita e sono contento di ciò che abbiamo scelto per contrapporci a loro: abbiamo fatto bene contro una squadra che ha anche cambiato modulo. Sono contento dei subentrati, in queste partite è fondamentale l’apporto dei giocatori della panchina”.

L'Alessandria ha chiuso in crescendo ma, al ritorno, sarà un Padova diverso visto che recupererà gli squalificati: “Erano importanti i loro squalificati, così come le nostre assenze che avrebbero potuto cambiare la nostra squadra, come Mustacchio, Sini e Bellodi. Dobbiamo guardare alla gara di ritorno con grande fiducia, soprattutto nei nostri mezzi e nella nostra coesione di gruppo. Dobbiamo crederci, essere positivi e lavorare bene in questi giorni per arrivarci al meglio. Sarà una gara secca aperta ad ogni esito. Chi è favorita al ritorno? Questo sono partite da 50 e 50, ma se devo sottolineare il valore delle rose è chiaro che il Padova rimane favorito, ma non è per mettere le mani avanti: è un giudizio oggettivo. È una delle squadre più attrezzate, se non la più attrezzata, di tutti e tre i gironi. Forse anche più della Ternana, a livello di alternative. Stiamo parlando di una squadra di serie B che gioca in serie C. Ma la mia, la nostra, Alessandria può sicuramente vincere una gara secca grazie alle sue qualità, che sono tante”.