Mantova, Marone: "Galderisi ha fatto scattare scintilla, prima altalenanti"

12.01.2022 20:30 di Valeria Debbia Twitter:    vedi letture
Francesco Marone
TMW/TuttoC.com
Francesco Marone
© foto di Carlo Giacomazza/CGP Photo Agency

Francesco Marone, portiere del Mantova, ha parlato coi colleghi de La Voce di Mantova del secondo rinvio deciso dalla Lega Pro a causa dell'emergenza Covid-19: "Penso sia la decisione più giusta che potessero prendere, con la speranza che i casi possano diminuire di giorni in giorno. Sicuramente ci sarà da fare un tour de force importante per recuperare le partite, ma ci faremo trovare pronti". Questa lunga pausa però forse danneggia la squadra virgiliana che aveva chiuso il 2021 in serie positiva, con 4 punti conquistati: "E’ uno stop che ci penalizza perché non possiamo allenarci insieme, ma appena potremo tornare tutti quanti a lavorare in gruppo, ci concentreremo sui prossimi impegni per riprendere dalla vittoria contro il Legnago prima della sosta". Intanto c'è da evidenziare come la cura Galderisi abbia funzionato da subito: "E’ vero. Non faccio paragoni con Lauro, ma sicuramente Galderisi ha fatto scattare la scintilla giusta che ha riportato il Mantova a ottenere i tre punti. Prima del suo arrivo cosa non funzionava? Siamo stati troppo altalenanti. Ci mancava quel pizzico di cattiveria in più sotto porta, che poteva fare la differenza in tante gare. Ora si vede qualcosa di diverso".