Padova, Bianchi: "Sogliano via, ecco perché. Pavanel? Non rischia"

25.01.2022 10:30 di Dario Lo Cascio Twitter:    vedi letture
Padova, Bianchi: "Sogliano via, ecco perché. Pavanel? Non rischia"

Alessandra Bianchi, amministratore delegato del Padova, intervenuta sulle colonne de Il Mattino, è tornata a parlare della separazione con Sogliano e dell'approdo di Mirabelli in biancoscudato: "Questa scelta è maturata da qualche settimana, quando insieme al proprietario abbiamo fatto alcune valutazioni sull’operato del direttore sportivo alla luce del fatto che fosse in scadenza di contratto. Una riflessione basata sull’andamento della stagione, sugli investimenti fatti e sulle idee per il futuro. Una volta maturata la scelta di non proseguire con Sogliano dopo la fine del contratto, abbiamo deciso di agire subito, perché non ci sembrava corretto continuare a lavorare con una persona con la quale ci saremmo separati a giugno. Per questo abbiamo avuto colloqui con alcuni direttori sportivi e domenica mattina abbiamo ottenuto il sì di Mirabelli. I motivi? Sono vari. Uno è sicuramente la posizione attuale di classifica. Siamo la società del girone che ha speso di più ma virtualmente siamo a otto punti dalla vetta. Visti gli investimenti fatti non possiamo essere contenti. Ma sono vari aspetti collegati, anche per quanto riguarda la questione Moro. Aspetti che ci hanno portato a voler continuare a inseguire gli obiettivi per questa stagione senza doverli condividere con qualcuno che avremmo salutato a giugno. Se Pavanel è a rischio? No, ha già parlato con il nuovo direttore sportivo e non abbiamo mai valutato un suo esonero, nemmeno in passato. La scelta di separarci da Sogliano, come ripeto, è per un insieme di fattori".