Pergolettese, la panchina resta un rebus da risolvere

22.11.2019 06:00 di Marco Pieracci   Vedi letture
Pergolettese, la panchina resta un rebus da risolvere

Nell'anticipo di sabato scorso, contro l'Albinoleffe, è arrivata finalmente la prima vittoria in campionato per la Pergolettese, che era rimasta l'unica squadra professionistica italiana a non aver ancora conquistato i tre punti. Il successo giunto in extremis, grazie alla rete in mischia di Canini potrebbe segnare una svolta nella stagione della formazione cremasca che però non ha ancora deciso a chi affidare la conduzione tecnica della prima squadra dopo l'esonero di Matteo Contini. Nella sfida contro i seriani in panchina sedeva il vice Fiorenzo Albertini e a questo punto non è escluso che ci sia ancora lui nella prossima sfida (seconda consecutiva in casa) con l'Olbia. La società gialloblu deve sciogliere le riserve e logicamente si sta prendendo tutto il tempo necessario per non sbagliare una decisione strategica per il prosieguo dell'annata. Secondo le indiscrezioni raccolte da TMW dopo i rifiuti di Asta e Colella (accasatosi al Rimini) il nome più gettonato al momento sarebbe quello di Diego Zanin, ex Treviso, Venezia e Monopoli, ma la scelta potrebbe ricadere anche su un altro profilo a sorpresa.