Pontedera, Caponi: "Il mio futuro lo immagino ancora qui"

05.12.2019 15:10 di Marco Pieracci   Vedi letture
Andrea Caponi
Andrea Caponi

Contro la Pergolettese il capitano del Pontedera Andrea Caponi ha raggiunto le 201 presenze con la maglia del Pontedera. Un traguardo importante che il centrocampista commenta così a La Nazione: "Per me è un grandissimo onore. Anche perché nella maggior parte dei casi queste partite sono finite con il sorriso sulla bocca. Ci sono state due promozioni di fila dalla D alla Prima divisione, e due playoff, quindi è un bilancio assolutamente positivo. Anche se c’è un fattore che accomuna tutte queste presenze. Che tutte le partite le ho giocate col cuore. Ho dato sempre tutto, ogni volta, indipendentemente da quale è stato poi il risultato finale del campo. Sono sempre andato a mille all’ora, perché questo è il mio modo di interpretare il calcio. E averlo fatto con la squadra della mia città mi riempie di gioia. Ogni partita è come se fosse la prima: mi trasmette una voglia nuova, una sensazione diversa. Riesco ogni volta a trovare stimoli, non mi sento mai demotivato, e sono sensazioni che provo tutt’ora. Probabilmente il segreto sta nel fatto che indosso la maglia della mia città. Questo mi trasmette qualcosa di unico, di particolare. E’ ancora troppo presto per fissare un traguardo. Vado avanti giorno per giorno. D’altronde sto bene fisicamente, mi sto avviando al completo recupero dell’infortunio di gioco che mi è capitato in agosto, e non mi sento per nulla appagato dal punto di vista mentale. Il mio futuro lo immagino ancora nel Pontedera".