Pres. Pro Patria: "Mi dissocio da ogni forma di razzismo"

11.09.2019 18:20 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Pres. Pro Patria: "Mi dissocio da ogni forma di razzismo"

Dopo l'ammenda 5 mila euro "perché propri sostenitori due volte durante la gara indirizzavano cori di scherno di discriminazione razziale verso un calciatore della squadra avversaria" inflitta alla Pro Patria a seguito della gara pareggiata con la Pergolettese, ai microfoni de La Prealpina è intervenuta la presidente dei bustocchi Patrizia Testa: "Mi dissocio da ogni forma di razzismo e da chi scambia lo stadio per un posto in cui si possa aizzare la violenza. Già ieri sera ho chiamato il referente della curva, che però domenica non era allo stadio, per chiedere conto di quest’atteggiamento incivile e irresponsabile: chi vuole bene alla Pro Patria non la espone a stangate economiche e a eventuali gogne mediatiche. Chi ama la Pro Patria deve pensare prima di tutto a rispettarne i valori e lo si deve fare sul campo ma anche attraverso l’immagine pubblica della società: violenza e razzismo non ci appartengono". Detto questo il numero uno biancoblù ci ha tenuto anche a non cadere nell'ipocrisia: "Distinguere tra un buu a un avversario di colore e allo stesso verso fatto a un giocatore di pelle chiara può diventare una trappola ipocrita, in cui a pagare sono soprattutto le piccole società sane".