Renate, Diana: "Episodi dubbi? Arbitro ha sbagliato da ambo le parti"

15.09.2019 21:05 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Aimo Diana
Aimo Diana

Una gara veramente bella quella odierna del 'Città di Meda' tra Renate e Como: due squadre che non si sono risparmiate, col risultato che alla fine ha arriso ai nerazzurri grazie ad una rimonta firmata Maritato. Le Pantere hanno così proseguito sulla scia già impostata in Coppa contro i lariani ed ora si trovano ad essere la vicecapolista a tre lunghezze dal Monza: "Al di là di averla vinta col Como - ha evidenziato in sala stampa mister Aimo Diana - l'importante è che la squadra abbia saputo ribaltarla, coi suoi tempi e la sua fisicità che sicuramente non è quella del Como, dato che abbiamo altre caratteristiche. Nel primo tempo mi ero ripromesso di non prendere il secondo, perché così ci può essere la possibilità di pareggiarla e magari vincerla. Abbiamo affrontato una squadra contro cui è complicatissimo giocare perché è molto fisica ed aggressiva. Ci ha messo in difficoltà: noi siamo una squadra giovane rispetto a loro. Poi ci sono degli episodi dubbi - ha proseguito il tecnico nerazzurro - come in tutte le partite. E l'arbitro ha fatto errori da una parte e dall'altra". Diana è stato anche allontanato dalla panchina: "E' stata l'unica cosa giusta che ha fatto. Continuava a dirmi che uscivo dall'area tecnica, mi sono molto arrabbiato e risposto male perché l'unica volta che non l'ho fatto mi ha rimproverato. L'espulsione di Miracoli è da arancione: non è un errore, ma una scelta del momento. Il rigore era nettissimo e potevano essercene altri 2 o 3. Il gol del Como era dubbio, perché in fuorigioco. Dico solo che la mia squadra ha fatto una buona partita contro una squadra difficile, ribaltandola. Ha vinto 5 partite su 6 (coppa compresa, ndr), 8 gol fatti e solo 2 subiti, gioco con cinque giovani".