Renate-Juventus U23, scontro a viso aperto: le probabili formazioni

05.12.2021 12:00 di Stefano Scarpetti   vedi letture
Stadio Città di Meda
TMW/TuttoC.com
Stadio Città di Meda

Stessa volontà e necessità di vincere anche se il cammino e la graduatoria li differenzia, Renate e Juventus Under 23 saranno una di fronte all'altra questo pomeriggio ore 14.30 al "Città di Meda" nella gara valida per la 17^ giornata del girone A di terza serie. Potremo dire una banalità asserendo che la gara è aperta ad ogni risultati ma quella tra nerazzurri e bianconeri lo è maggiormente perchè sono due compagini che fanno della propensione offensiva una loro prerogativa principale, quindi c'è da attendersi una gara vivace con pochi tatticismi. In classifica sono i 12 i punti di differenza tra le due compagini: i padroni di casa occupano il 4^ posto a 33 punti - superato dalla Feralpisalò che ha vinto ieri nell'anticipo contro la Pro Patria- vantando 10 vittorie, 3 pareggi e altrettante sconfitte. 35 gol messi a segno con una media di due reti ogni partita per i brianzoli a fronte di 21 che la fanno essere fra le cinque retroguardie più perforate dell'intero raggruppamento. Gli ospiti si trovano al 9^ posto in graduatoria a 21, con 6 vittorie al proprio attivo, 3 pareggi e ben 7 sconfitte. Fatica in fase offensiva dove ha messo a segno soltanto 16 reti a fronte delle 20 al proprio passivo. Accennavamo in avvio del momento diverso per lombardi e piemontesi, il Renate ha un rendimento eccellente: nelle ultime 10 gare sono arrivate 7 vittorie, 2 pareggi e la sconfitta maturata a Piacenza, quindi nonostante una fase difensiva sicuramente da migliorare la squadra ha carattere e una sua fisionomia. Alla Juventus Under 23 capace di esprimere un calcio di buon livello con interpreti in grado di dare del "tu" al pallone fatica a trovare la continuità che permetterebbe loro di trovarsi in una posizione di classifica migliore di quella attuale. Arrivano alla gara odierna da due sconfitte consecutive, maturate nel recupero di Padova e nella sfida interna di una settimana fa giocata al "Moccagatta" contro la Virtus Verona. Battute d'arresto che hanno seguito due successi consecutivi, un andamento altalenante che di fatto c'è da inizio campionato.

QUI RENATE- Non ci arrivano molte notizie in verità sulla settimana di allenamento della compagine di Cevoli, tuttavia c'è da registrare soltanto l'assenza di Antonio Esposito. Il tecnico si fida sul 4-3-1-2 sistema di gioco che sarà sicuramente utilizzato ad inizio partita, sugli interpreti non escludiamo qualche novità rispetto alla formazione impiegata a Mantova. Tuttavia pochi dubbi sulla presenza tra i pali di Drago. In mezzo alla difesa Silva verrà affiancato da uno tra Possenti e Tedeschi, poi Anghileri ed Ermacora sulle corsie esterne. In mezzo al campo il cervello e il cuore del gioco è Ranieri, Celeghin e Baldassin le mezzale con licenza di inserirsi e dialogare con Galuppini pronto ad innescare Maistrello e Chakir.

QUI JUVENTUS U 23- Porte girevoli come di consuetudine nella giovane compagine bianconera con la Primavera e la prima squadra. Tuttavia Lamberto Zauli dovrà fare a meno di Poli, Squalificato ma torna De Marino e Sersanti. Crescono quindi le alternative rispetto alle ultime partitw per la giovane compagine bianconera. Nel 4-3-3 di partenza davanti ad Israel agiranno Stramaccioni e uno tra Fiumanò e lo stesso De Marino, Leo e Barbieri a presidiare le corsie esterne. Mentre a centrocampo potremo trovare Compagnon, Palumbo, Zuelli o Anzolin a supporto del tridente formato da Ake, Cudrig e Sekulov.

Di seguito le probabili formazioni del confronto che potrete seguire tramite il LIVEMATCH di Tuttoc.com a partire dalle 14 circa:

Renate (4-3-1-2): Drago; Anghileri, Silva, Possenti, Ermacora; Baldassin, Ranieri, Celeghin; Galuppini; Maistrello, Chakir. A disp. Moleri, Albertoni,  Merletti, Tedeschi, Esposito, Ferrini, Rosa, Sala, Sarli, Morachioli, Marano, Rossetti. All. Cevoli.

Juventus U 23 (4-3-3): Israel; Leo, Fiumanò, Stramaccioni, Barbieri; Compagnon, Palumbo, Zuelli; Akè, Cudrig, Sekulov. A disp. Daffara, Stramaccioni, Leone, De Marino, Sersanti, Anzolin, Da Graca, Pecorino. All. Zauli.

Arbitro: Mattia Ubaldi di Roma 1. Bartolomucci/Lisi. IV ufficiale: Stefania Menicucci di Lanciano.