Renate, Maritato rassicura: "Sto bene. Mi rialzerò anche questa votla"

07.12.2019 17:10 di Giacomo Principato   Vedi letture
Renate, Maritato rassicura: "Sto bene. Mi rialzerò anche questa votla"

Dopo che il Renate ha annunciato di non essere più in possesso del certificato di attività agonistica di Piergiuseppe Maritato, lo stesso calciatore ha tenuto a precisare la situazione attraverso un lungo post sui propri canali social.

Buongiorno a tutti!

E' doveroso da parte mia scrivere due parole dopo quello che sta succedendo negli ultimi giorni. Inizio con il dirvi che, grazie a Dio, STO BENE. Anzi, non sono mai stato male. Lo dico come prima cosa per rassicurare tutti i miei amici, i tanti colleghi, tifosi e conoscenti che da ieri mi stanno contattando e si stanno preoccupando per me. Li ringrazio dal profondo del mio cuore.

I medici, ai quali anche va un altro ringraziamento enorme, quello più importante, una settimana fa, mi hanno fermato perché hanno riscontrato un piccolo problema cardiaco, assolutamente asintomatico ma che, se non trattato con le dovute attenzioni, sarebbe potuto diventare molto pericoloso. In realtà è una cosa molto comune, anche tra i calciatori, e della quale sono sempre stato a conoscenza sia io che le squadre nelle quali ho giocato in questi anni ma che, evidentemente, ha bisogno adesso di ulteriori indagini mediche e di trovare una soluzione definitiva per la mia salute e per la mia sicurezza.

E' una situazione in divenire ma per la quale, sempre affidandomi alle cure dei medici ed al volere di Dio, dovrebbe esserci una soluzione solerte capace di farmi tornare a fare presto quello che è il mio mestiere.

Ma è giusto, in questo momento, avere per me altre PRIORITA’. Dev'essere risolto al più presto tutto per far sì che si possa anche pensare al resto. Lo devo a me stesso, alla mia famiglia, ma soprattutto a mio figlio.

Un pensiero particolare lo devo riservare all' A.C. Renate. Grazie alla società per il garbo e la sensibilità con il quale sta trattando la mia vicenda. Per la vicinanza ed il sostegno. Grazie ai miei compagni di squadra, al mister, a tutto lo staff tecnico per il supporto morale che mi stanno dando in questi giorni. Non li lascerò certo da soli e, in attesa di potergli dare una mano in campo per raggiungere il NOSTRO obiettivo, sarò sempre con loro e sarò il loro primo tifoso.

Vi abbraccio tutti. Con la sicurezza di poterci rivedere presto in campo. Ne ho passate tante, sono caduto diverse volte e altrettante mi sono rialzato, diverso da prima. Anche questa volta sarà lo stesso!