Siena, Sparacello: "Una squadra morta non recupera due reti al Monza"

12.02.2020 16:30 di Giacomo Principato   Vedi letture
© foto di Giuseppe Scialla
Siena, Sparacello: "Una squadra morta non recupera due reti al Monza"

Arrivato alla Robur Siena nelle ultime ore di mercato, l'attaccante Claudio Sparacello si è presentato quest'oggi in conferenza stampa. Al centro della discussione il suo percorso nel mondo calcistico, oltre che quello dei bianconeri in questo campionato: "Sono una punta centrale, ma posso giocare anche come seconda punta. Nonostante sia abbastanza giovane ho diverse esperienze alle spalle, a Trapani, a Reggio Calabria, a Teramo, ho girato molto. La proposta di Siena è arrivata all’ultimo ma non c’ho pensato un attimo ad accettare, tutti vorrebbero venire a giocare qua. Conosco bene Confente, con il quale ho fatto insieme il ritiro con la Reggina. Le sensazioni sono state subito positive, ho trovato un gruppo che mi ha accolto molto bene, conosco anche Vassallo, palermitano come me. Voglio dare il mio contributo alla squadra, domenica scorsa incontravamo una corazzata ed il pareggio ci ha dato morale: domenica prossima affrontiamo la Pistoiese che ha fatto bene nelle ultime partite, andiamo là consapevoli della nostra forza, cercando di fare la partita perché per noi è importante conquistare la vittoria. La partita di domenica ha dimostrato che la squadra è viva, una squadra morta non riesce a recuperare due gol al Monza. Spero di integrarmi al meglio e dare una mano alla squadra, ho una voglia matta di giocare. In questa settimana ho visto una squadra forte e pimpante, che ha voglia di ottenere risultati importanti: il mister anche in allenamento ti chiede di andare a duemila, sto cercando di farlo".