Top & Flop di Pistoiese-Piacenza

18.10.2020 17:10 di Gabriele De Bartolo   Vedi letture
Valiani, TOP Pistoiese
Valiani, TOP Pistoiese

Termina con la vittoria della Pistoiese per 2-1 il match giocatosi allo stadio Marcello Melani contro gli ospiti del Piacenza. Decisive le reti di Valiani e Chinellato per gli orange, di Miceli per il Piacenza. Luci ed ombre per entrambe le squadre per ciò che concerne la prestazione. Primo tempo totalmente meritato dalla Pistoiese che comanda il gioco e si rende pericolosa a più riprese. Al minuto 19 la sponda aerea di Gucci trova sulla corsa Valiani, che con una bella volee di destro manda in vantaggio i suoi. La prima metà terminerà col vantaggio di 1-0 anche grazie al predominio dei ragazzi di Frustalupi. La ripresa vede invece il Piacenza reagire veementemente ed attaccare gli avversari. Mancano le geometrie ed il bel gioco, la squadra ospite dimostra di meritare il pari ed al minuto 86, su un cross di Simonetti, ha la sua chance grazie al tocco di mani di Simonti: penalty. Sul dischetto si presenta Miceli, che trasforma. La Pistoiese reagisce con rabbia, e mette in campo il suo centravanti top, Chinellato. Grazie ad una punizione ottenuta da Pierozzi solo qualche minuto dopo la rete del pari, la Pistoiese riacciuffa subito il vantaggio definitivo con un grande colpo di testa proprio di Chinellato, che regala così la prima vittoria stagionale ai suoi.
Vediamo dunque chi sono stati i migliori ed i peggiori della giornata.

TOP:

Valiani (Pistoiese): schierato dal primo minuto, offre una prestazione top grazie alle numerose pregevoli giocate a favore dei suoi compagni. Suo anche il gol dell'1-0, lussureggiante volee di destro al volo d'altra categoria. SONTUOSO

Battistini (Piacenza): si fa notare non solo per la determinazione in difesa ma anche per il grande cuore messo in campo durante tutti i novanta minuti, in cui si districa anche su mansioni offensive. Sue alcune buone chance da rete su calcio d'angolo. LOTTATORE

FLOP:

Nessuno nella Pistoiese: non ci sono particolari bocciature da evidenziare nella prestazione degli orange. Unico difetto è forse quello di aver concretizzato troppo poco le occasioni da rete ottenute, contro un avversario che è ormai noto per lottare fino al novantesimo. MORBIDI

L'attacco del Piacenza: orfano di Maio, il settore offensivo degli ospiti risente e non poco di peso offensivo. Troppo poche le chance da rete ottenute, per lo più basate su calci piazzati o tentativi dalla distanza. SPUNTATI