Top & Flop di Pro Vercelli-Pro Sesto

22.11.2020 17:25 di Gabriele De Bartolo   Vedi letture
Parravicini, TOP Pro Sesto
TMW/TuttoC.com
Parravicini, TOP Pro Sesto
© foto di Jacopo Duranti

Impresa al Silvio Piola, dove la Pro Sesto, neo promossa, batte la padrona di casa Pro Vercelli, autorevole formazione in vena di serie B col risultato di 0-2. Una partita tattica, difficile, a tratti molto bella mentre in altri momenti alquanto bloccata. Determinante la doppietta nel secondo tempo di De Respinis, subentrato a Mutton nell'ultimo quarto d'ora. La gara nei primi 45 minuti ha visto buone chance da rete per entrambe le formazioni, con più possesso palla da parte della Pro Vercelli, che però ogni tanto concede errori sanguinosi dalla impostazione palla a terra dalla difesa (ne fa quasi le spese con la monumentale rete divorata da Mutton). Nella seconda metà di gara però, a partire dall'ingresso di Cominetti (inserito al posto di Franco) la formazione Sestese si prende di fiducia ed inizia ad insistere con i suoi contropiede. Migliora anche il filtro a centrocampo, rendendo più arduo agli avversari della Pro Vercelli riuscire a creare buone occasioni. Alla fine è proprio la Pro Sesto, su calcio d'angolo, ad andare in vantaggio col suo numero 9 abile a sbucare in mischia e battere Saro con un secco destro ad incrociare. La squadra di Parravicini, in vantaggio contro una formazione temibile, rinuncia a chiudersi in difesa ed anche questa scelta viene ulteriormente premiata: al minuto 84 Cominetti scatta in contropiede e sbuca in posizione regolare sulla destra. Iezzi è irruento e lo atterra con una spallata che l'arbitro giudica da penalty: è ancora De Respinis a segnare, mandando in doppio vantaggio i suoi. A nulla varranno gli assalti finali dei vercellesi, quest'oggi battuti da una lettura tattica e psicologica molto efficace da parte degli avversari.
Vediamo dunque chi sono stati i migliori in campo

TOP:

Rolando (Pro Vercelli): reduce da un turno di riposo, ringrazia il mister del turn-over concesso regalando una prestazione sontuosa, ricca di iniziative determinanti per la pericolosità dei vercellesi, che più volte si portano dalle parti di Livieri sulla regia del numero 7. Sue anche alcune conclusioni a rete che fanno tremare la difesa sestese. ISPIRATO

Parravicini(Pro Sesto):  sappiamo di destare un po' di sorpresa nominando l'allenatore, in una partita in cui tante individualità sono spiccate per qualità e determinazione. Dalla doppietta di De Respinis, alla stoicità di Palesi, alle numerose iniziative di Cominetti. Tuttavia premiamo il mister, autore di una interpretazione perfetta della gara. La Pro Sesto inizia, un po' a sorpresa, con cinque difensori quasi bluffando con l'avversario, con un'impostazione che ha tutto l'aspetto di essere timorosa nei confronti della Pro Vercelli. Una tattica che nel secondo tempo però dimostra tutta la sua efficacia, con l'entrata devastante di De Respinis e Cominetti che stravolge gli equilibri e la fiducia della compagine. COMANDANTE

FLOP:

L'impostazione palla al piede della Pro Vercelli: 
non c'è un singolo giocatore della squadra vercellese su cui vogliamo concentrarci. Durante la partita, si è vista in più di un'occasione una eccessiva audacia in fase di impostazioe palla a terra dalla difesa, con il risultato finale di alcune palle, abbastanza sanguinose, regalate agli avversari. AVVENTATI

Mutton(Pro Sesto): gioca una discreta partita, ma su di lui pesa un bel po' l'occasione divorata nel primo tempo, in cui a tu per tu col portiere Saro finisce per divorare una rete importante per i suoi. IN RIPRESA