Top & Flop di Renate-Alessandria

21.11.2020 17:32 di Valentino Bonetti   Vedi letture
Top & Flop di Renate-Alessandria
TMW/TuttoC.com

Si è chiusa sul risultato di 2-1 in favore delle Pantere, la sfida tra Renate ed Alessandria, giocata alle ore 15 allo stadio “Città di Meda” e valevole per la 12^ giornata del Girone A di Serie C. Grazie a questa vittoria la squadra allenata da Aimo Diana balza in testa alla classifica con 25 punti, in attesa della sfida tra Pro Vercelli e Pro Sesto in programma domani. Per quanto riguarda gli schieramenti, Diana ritrova Giovinco e lo inserisce tra i titolari nel tridente offensivo in un 3-4-1-2 con l'ex Ravenna a supportare Galuppini e Maistrello. Nei tre di difesa confermato Anghileri a destra. Nell'Alessandria è recuperato e gioca dal 1' Prestia in difesa dove la novità, rispetto a Piacenza, è Blondett preferito a Cosenza. Il modulo dei Grigi è il 3-5-2. Il primo tempo è quasi esclusivamente di marca nerazzurra ed il Renate passa in vantaggio al minuto 18 con una pregevole punizione di Galuppini, all'ottavo centro in campionato. I padroni di casa vanno vicini al raddoppio al 25' con un destro alto di Guglielmotti. L'Alessandria si vede soltanto al 38' con un tiro alto di Arrighini. Ad inizio ripresa Gregucci inserisce Eusepi per Chiarello e Rubin per Celia e la musica cambia. Proprio Eusepi, sfruttando un errore in disimpegno di Silva, pareggia i conti al 59'. L'Alessandria ci crede e per larghi tratti della ripresa chiude le Pantere nella propria metacampo. Nel momento migliore dei Grigi però arriva il gol partita di Rada, alla prima gioia tra i professionisti, bravo a superare Pisseri con un tocco sotto su imbeccata di Maistrello dopo recupero palla di Kabashi. L'Alessandria ci prova ancora ma il risultato non cambia più fino alla fine ed il Renate può così festeggiare la quarta vittoria consecutiva. Ecco top e flop della gara appena conclusa:

TOP:

Galuppini-Rada (Renate): il primo si conferma in un momento di forma straordinario segnando il quinto gol nel mese di novembre con un pregevole calcio di punizione, mentre il secondo regala tre punti d'oro alla sua squadra trovando la prima gioia tra i pro alla terza stagione con la maglia nerazzurra. Bene anche Kabashi (inesauribile) e Maistrello, che propizia entrambe le reti conquistando prima il fallo che costa il giallo a Blondett e la punizione dalla quale scaturisce il gol di Galuppini e poi fornendo l'assist a Rada. MAGIC MOMENT

Umberto Eusepi (Alessandria): entra e si dimostra bomber di razza sfruttando l'errore di Silva e rimettendo in piedi la partita. Il suo ingresso in campo cambia completamente l'inerzia del match visto che tiene in costante apprensione la difesa del Renate. IRA DI DIO

FLOP:

Silva e Giovinco (Renate): il primo commette l'errore che da il La al gol di Eusepi rinviando male la sfera, mentre il secondo, al rientro dopo la squalifica, gioca 57 minuti nei quali non si vede praticamente mai. STONATI

Riccardo Chiarello (Alessandria): per lui vale lo stesso discorso fatto per Giovinco. Gioca il primo tempo e la palla la vede pochissimo, anche perché sono quasi sempre i padroni di casa a fare la partita. SACRIFICATO