Top & Flop di Renate-Giana Erminio

22.01.2020 17:30 di Giuseppe Lenoci   Vedi letture
Marco Anghileri
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com
Marco Anghileri

Derby lombardo deciso negli ultimi minuti grazie ad un’intuizione di Anghileri. Questa la fotografia del recupero della prima giornata tra Renate e Giana Erminio: vincono i padroni di casa per 2-1 e conquistano altri tre punti che ribadiscono, ancora una volta, l’ottimo campionato fin qui della squadra allenata da Aimo Diana.

Prima frazione giocata su ritmi non elevati, nonostante un buon inizio degli ospiti che al 7’ vanno vicini al gol del vantaggio con Madonna: bravo Satalino nell’occasione. Un minuto più tardi, sugli sviluppi del calcio d’angolo, il Renate passa in vantaggio: Sorrentino sfrutta una disattenzione difensiva e spedisce alle spalle di Leoni. Subisce il colpo la squadra biancoazzurra che deve rinunciare anche a Montesano, vittima di un infortunio muscolare. Manconi si rende pericoloso dalla distanza al 30’, mentre il Renate, nel primo e unico minuto di recupero, non sfrutta al meglio un contropiede.

Secondo tempo che inizia con una girandola di cambi, che favorisce gli ospiti: Perna prova a colpire subito in porta ma la palla termina a lato. La Giana, alla ricerca del gol, si sbilancia in avanti e i padroni di casa vanno vicini al gol con Guglielmotti. Dopo una serie di occasioni non sfruttate dal reparto offensivo, Solerio sfrutta al meglio un cross proveniente da Dalla Bona e all’82esimo pareggia i conti. Le pantere, però, non demordono e trovano il gol vittoria con Anghileri: punizione conquistata nella metà campo, battuta velocemente da Possenti e il capitano dei nerazzurri, dopo aver dribblato la difesa ospite, buca l’incolpevole Leoni. Nel recupero, doppia occasione per gli ospiti: prima Perna non trova lo specchio della porta a Satalino battuto, poi è lo stesso estremo difensore che salva letteralmente la sua squadra.

TOP:

Anghileri (Renate): non parte titolare, ma entra in campo con determinazione e voglia di spaccare la partita. Nel momento più difficile, sfrutta il suo potenziale tecnico per segnare il gol vittoria. SUBLIME

Dalla Bona (Giana Erminio): i pericoli in area provengono sempre dai suoi lanci. Bravo ad avere lucidità in occasione del cross, perfetto, che ha portato in gol Solerio. ARCHITETTO

FLOP:

Pizzul (Renate): schierato dal 1’, non garantisce il giusto peso alla spinta offensiva dei nerazzurri e spesso non finalizza passaggi semplici, anche a causa del terreno di gioco. Viene sostituito nell’intervallo. RIMANDATO

Cortesi (Giana Erminio): non si vede quasi mai in attacco e i pericoli maggiori li crea il suo compagno di squadra. La sfida con la miglior difesa del campionato non era semplice, ma può fare decisamente di più. IMPACCIATO

Rivivi il LIVE MATCH!