Top & Flop di Renate-Pro Patria

18.10.2020 20:13 di Stefano Scarpetti   Vedi letture
Gemello TOP Renate
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Gemello TOP Renate

Si è chiusa la gara giocata al "Città di Meda" fra Renate e Pro Patria, valida per la 5^ giornata del girone A di terza serie: 1-0 il punteggio finale a favore dei padroni di casa. Le "pantere" colgono il quarto successo consecutivo issandosi da sole in testa alla graduatoria, ma il successo maturato oggi pomeriggio è stato sofferto, contro una formazione coriacea e molto organizzata come quella guidata da Javorcic. Le due squadre si sono affrontate mettendo in mostra le proprie caratteristiche di gioco, finendo per annullarsi - soprattutto nel primo tempo- per effetto di sistemi di gioco simili ma anche per la grande attenzione e applicazione messa in mostra dai due pacchetti arretrati. Come spesso accade sono gli episodi decisivi: la Pro Patria ha fallito il suo rigore con Bertoni che si è fatto parare il suo tiro dagli undici metri da Gemello, mentre Galuppini è stato più freddo superando Greco alla metà della ripresa, in definitiva la differenza è tutta qui. Passando alla cronaca del confronto, per oltre mezz'ora si assiste ud una gara prevalentemente bloccata senza sussulti. Da una parte è Kabashi con la sua qualità a "smuovere le acque" sull'altro è apprezzabile il dialogo fra i due attaccanti Latte Lath e Parker. Proprio quest'ultimo sul finire del tempo va vicino al bersaglio con una conclusione dal limite dell'area spostato sulla destra, poco dopo è il suo compagno di reparto a trovare la fondamentale respinta di Merletti servito dall'ex Pizzul. Nella ripresa continuano a spingere, e si arriva ad uno degli episodi decisivi del confronto: Latte Lath viene atterrato da Possenti, la palla arriva a Parker che con il destro batte Gemello, l'arbitro però aveva interrotto il gioco dando il rigore non applicando il vantaggio. Dagli undici metri va Bertoni, calcia alla destra del portiere nerazzurro, che battezza l'angolo giusto e respinge. Aimo Diana prova a cambiare le carte in tavola, i nuovi inserimenti danno maggiore linfa alla manovra e al 20' arriva il vantaggio seppur in seguito ad un clamoroso errore della difesa ospite: Gatti appoggia verso Greco il quale per evitare il corner esce, regalando di fatto la palla di Maistrello che lo costringe a stenderlo. Dagli undici metri Galuppini non si lascia pregare regalando il vantaggio al Renate. Per qualche minuto i padroni di casa si mantengono nella metà campo avversaria, senza però incidere. Il finale vede gli ospiti gettarsi in avanti, senza però riuscire a trovare il pareggio.

TOP 

Gemello (Renate): venti anni compiuti lo scorso 3 luglio, arrivato in prestito dal Torino, un settore giovanile che da sempre sforna elementi interessanti. Lui non fa eccezione, mostrando una personalità e una sicurezza degne di un veterano. Conferisce tranquillità al reparto, mettendo la ciliegina sulla torta, parando il rigore a Bertoni. SANGUE FREDDO

Latte Lath (Pro Patria): si muove su tutto il fronte offensivo mettendo in difficoltà la retroguardia avversaria, dialoga molto bene con Parker, i due si trovano molto bene, creando i presupposti per situazioni pericolosi in area avversaria. Si procura il rigore, poi fallito da Bertoni, nel finale esce per un problema muscolare. SPINA NEL FIANCO

FLOP

Marano (Renate): fatica ad emergere, schierato in appoggio a De Sena al fianco di Galuppini non riesce ad entrare in partita. Sistematicamente si fa anticipare dagli avversari, non trovando gli spazi per poter incidere nei sedici metri della Pro Patria in una partita prevalentemente bloccata dove le occasioni latitano. IN OMBRA

Gatti/Greco (Pro Patria): come detto in una partita molto equilibrata, possono essere gli episodi a decidere il confronto. Il loro errore è decisivo, il primo sbaglia un comodo suggerimento, il secondo nel tentativo di evitare il corner finisce per regalare a Maistrello originando il penalty che permette al Renate di vincere. FRITTATA