Top & Flop di Robur Siena-Olbia

25.08.2019 17:35 di Niccolò Anfosso   Vedi letture
Van Der Want
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
Van Der Want

Un'Olbia cinica e concreta sbanca il Franchi di Siena con il risultato di 1-2. Poche le occasioni avute con soli tre tiri in porta per la squadra di Filippi nella ripresa, con la truppa gallurese che ha sfruttato al meglio le disattenzioni difensive sui calci piazzati dei bianconeri: due corner hanno portato infatti le due reti che hanno deciso il match. Ogunseye di testa e Pisano di piede sono riusciti a realizzare due goal importantissimi che hanno permesso agli ospiti di portare a casa un successo quantomai insperato alla vigilia. Numerose le occasioni per la formazione bianconera, che nel finale ci ha provato a ripetizione con Guidone, Cesarini e D'Auria, ma la difesa gallurese è riuscita a difendersi al meglio e a chiudere ogni spazio. Qualche errore nella scelta offensiva c’è stato per i padroni di casa, che non sono riusciti a riacciuffare il risultato nel finendo malgrado molto tentativi. Nelle ultime tre stagioni, l’Olbia ha sempre trionfato nella prima di campionato e anche quest’oggi è stato così. Brillantezza, ordine, caparbietà per una formazione altamente organizzata. Nel finale da segnalare l'espulsione del terzino italo marocchino Oukhadda che ha reagito male dopo un brutto intervento di un diretto avversario.

Ecco i top e flop dell'incontro:

TOP

Gerli (Robur Siena): positiva la prestazione del centrocampista centrale bianconero che detta al meglio i tempi di gioco della manovra bianconera. Bene nelle due fasi soprattutto nel secondo tempo. La brillante prova del centrocampista classe 1996 non è valsa però a nulla in ottica risultato finale, con gli ospiti che hanno portato a casa un successo fondamentale. I toscani sembrano aver ritrovato il Gerli che ben si è comportato due stagioni fa nell'anno della finale play off. Tra i padroni di casa bene anche l’autore del momentaneo goal del pareggio Arrigoni, autore di una rete fantastica e di una prestazione sufficiente. METODISTA

Van der Want (Olbia): molto bravo l'estremo difensore dei galluresi che è riuscito a tenere a galla gli ospiti con interventi davvero ottimi: la parata sul tentativo di Guidone a pochi minuti dalla fine è apparsa importante e decisiva nelle dinamiche del punteggio finale. Sempre attento e guardingo e bravo quando ha dovuto intervenire. Bene anche il centravanti Ogunseye che, specialmente nel primo tempo, ha fatto reparto da solo. PROVVIDENZIALE E ROCCIOSO

FLOP

Nessuno dell'Olbia: trionfare al Franchi non è mai facile e i ragazzi di Filippi (apparso molto contento in conferenza stampa, ndr) ci sono riusciti. Vittoria importante e tre punti belli per iniziare al meglio la stagione. AVANTI COSì

Le disattenzioni nei calci da fermo per il Siena: due reti subìte su due calci d'angolo e in entrambe le occasioni la retroguardia senese è apparsa molto statica e in difficoltà. Per Dal Canto c'è molto da lavorare sotto questo aspetto: la prima è andata ma il secondo appuntamento stagionale è già dietro l'angolo. C'è DA LAVORARE