Fermana, Protti: "Lucchese 10 pt in più eppure non ricordo un tiro in porta"

27.11.2022 22:30 di Valeria Debbia Twitter:    vedi letture
Stefano Protti
TMW/TuttoC.com
Stefano Protti
© foto di Uff. Stampa Fermana

Terzo risultato utile di fila per la Fermana che ieri ha vinto contro la Lucchese. In sala stampa è quindi intervenuto mister Stefano Protti: "La mancanza di vittorie aveva innescato un giro di tanti perché che alla lunga non dico che poteva essere fastidioso, ma sembrava che avessimo una spada di Damocle in testa che poteva abbattersi da un momento all'altro. Non è bello lavorare così, non tanto per l'allenatore ma per i giocatori. Ho letto di tutto in queste settimane. Noi abbiamo buoni giocatori e dei bravi ragazzi che anche quando non si è vinto hanno fatto gare importanti. A Pesaro abbiamo dominato gli avversari, oggi non ricordo un tiro in porta della Lucchese che ha 10 punti in più di noi. Io non ho mai pianto per le assenze, ho sempre richiesto buone prestazioni. Per me è una gioia vedere giocare questa squadra: poi se vogliamo crearci dei fantasmi perché l'anno scorso siamo retrocessi, ricordiamo che io non c'ero e neanche molti giocatori. Qui ora c'è uno spirito diverso e si lavora forte. Ho capito che abbiamo vinto poco, però bisogna guardare a come abbiamo giocato. Su di me va bene tutto: ho le spalle larghe, comincio anche ad essere anziano. Giandonato e Misuraca sono stati i più bravi perché sono forti".