Padova, Mandorlini: "I giocatori tornati dal Covid non sono ancora pronti"

22.01.2021 16:00 di Giacomo Principato   Vedi letture
Padova, Mandorlini: "I giocatori tornati dal Covid non sono ancora pronti"
TMW/TuttoC.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Andrea Mandorlini, allenatore del Padova, ha parlato alla vigilia della sfida con l'Imolese, incontro che apre il girone di ritorno dei biancoscudati: "Continuità? Chi non lo vorrebbe, poi ci sono gli avversari, lo dico in ogni gara, ogni partita ha la sua storia. Come vale per noi, vale per loro che hanno vinto contro il Matelica, siamo consapevoli. Sappiamo che è una partita dura. Non dobbiamo fare calcoli, abbiamo perso in casa la prima gara della stagione, ora i punti pesano ancora di più, ogni partita però ha difficoltà diverse. Voglia di riscattare la gara d’andata? Abbiamo fatto tante altre cose positive, conta solo vincere e continuare il nostro percorso, siamo dispiaciuti di non aver giocato col Carpi, ma non ha senso ripensare quello che è successo molti mesi fa, è un’altra partita. Certo che le difficoltà dell’andata le ritroveremo domani".

Passando poi ai singoli e alle condizioni del gruppo biancoscudato: "Siamo un po’ corti in mezzo al campo, abbiamo anche Vasic, ma ci sono molte gare da recuperare e abbiamo bisogno di tutti, recuperare i giocatori che abbiamo fuori come Hallfredsson. I tre giocatori tornati dal Covid non sono ancora pronti. Giocheremo ogni tre giorni, bisogna recuperare più giocatori possibile visto il tour de force di febbraio. Biasci? Ha qualche allenamento in più, ma viene da un periodo lungo di stop, viene con noi, è pronto all’occorrenza, ma deve essere pronto in quel periodo in cui avremo tante gare ravvicinate. Chi giocherà? Domani conta l’atteggiamento. Piovanello? Domenica ha fatto gol, ha qualità e forza, ha carattere, può essere un giocatore, dove e come non ve lo so dire".